Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


PARMA  JUVENTUS 1-2

Sepe 5 mezzo: qualche buon intervento in uscita, ma incerto in occasione del primo gol; nulla può sul secondo. Nei gol subiti fino ad oggi, mai un accenno alla parata; segue il pallone con lo sguardo e sta immobile!

Gobbi 5 mezzo: titubante nella prima parte. con il merito di entrare nella azione del pareggio. Suo il cross. E' più sicuro e preciso nella seconda

Iacoponi 5 mezzo: in occasione del vantaggio ospite non è impeccabile. Sfiora il gol su colpo di testa

Gagliolo 6 mezzo: buona difesa della fascia è alla fine risulta sicuramente il migliore del reparto anche in fase di appoggio

Bruno Alves 5 mezzo: ci mette grinta e voglia di fare, ma commette qualche imprecisione di troppo. Dalla sua esperienza ci si aspetta di più

Stulac 6: piedi buoni e buona visuale di gioco , manca un pò di velocità; nei tiri verso la porta risulta il più pericoloso e colpisce una traversa su calcio di punizione

Gervinho 7: sicuramente il migliore, le sue sgroppate in velocità mettono in confusione i difensori juventini; la sua generosità a volte lo porta a sbagliare e sicuramente non si aspettava di essere sostituito. Dal 60° Da Cruz 5: il suo ingresso non porta nessun beneficio )

Rigoni 5: commette troppi errori in fase di impostazione; gli capita una favorevole occasione che fallisce. Dal 60° Deiola 6: un errore appena entrato, ma poi si riscatta col passare dei minuti con buona precisione e nessun timore riverenziale.

Inglese 6 mezzo: non segna ma con palla al piede è sempre pericoloso; ha il merito di prolungare di testa il cross di Gobbi che porta al gol del pareggio

Barillà 6: tanta corsa e grinta con buoni recuperi specialmente nei raddoppi di marcature su CR7 .

Di Gaudio 6: buone giocate in velocità nella prima parte, poi cala nella ripresa. Dal 80° Ceravolo s.v.

OTTO ai tifosi crociati per coreografie , incitamento continuo e compostezza

Juventus: Szczesny 5 , Chiellini 5 mezzo , Pjanic 6 (Emre Can 6) , Kedira 5 mezzo (Dybala 6)  , Ronaldo 5 mezzo , Alex Sandro 6 mezzo , Matuidi 7 , Quadrado 6 , Mandzukic 6 mezzo , Bonucci 5 mezzo , Bernardeschi 5 mezzo ( Duglas Costa 7 )

Tanta paura, ma poi gran bella figura
Parma, troppe le occasioni non sfruttate
Il dilemma: Bene il Parma o male la Juve?
Dallara e Manso: il Lord è da Nazionale!

Bymanso: Ma! Non si sa da che parte prendere questa partita.
Analizzare il Parma e il suo gioco, non è difficile, visto che si è costantemente difeso e che è ripartito in contropiede fin che ne ha avuto. O per meglio dire e per amor della precisione, fin che Gervinho è rimasto in campo.

Le ripartenze in velocità del primo tempo sono state importanti e hanno messo in evidenza tutte le remore che gli addetti ai lavori nutrono sul reparto difensivo juventino. Portiere insicuro in ogni occasione e soprattutto i centrali che sembrano gatti di marmo e che per questo, si lasciano prendere d'infilata in maniera che appare a volte anche sciocca.

Il Parma ha avuto il demerito di non sfruttare con il gol tutte quelle occasioni, ma ha avuto il merito di far vedere al proprio pubblico che comunque la squadra non è poi quella squadraccia che in molti temevano.
E però, c'è sempre un però. Lo sviluppo del gioco di entrambe le contendenti è stato abbastanza anomalo, poiché i due tempi son stati due partite ben diverse l'una dall'altra.

Nel primo tempo, la Juve è passata in vantaggio al primo cross utile, e quindi, ha poi continuato ad andare ai due all' ora finalizzando l'azione con tanti traversoni su cui il Parma è andato a nozze. Traversoni, palla ai due all' ora, massiccia presenza nella metà campo crociata, devono aver far incazzare non poco Allegri, che nel secondo tempo, ha fatto cambiare registro alla sua squadra.

E infatti, la Juve non ha più fatto un cross che sia stato un cross.

Palla a terra e scambi a velocità vertiginosa anche dentro all'area di rigore crociata, hanno messo in evidenza tutte le capacità offensive della Juve, e di conseguenza hanno messo anche in evidenze le lacuna tecniche della difesa del Parma, che in alcuni momenti è andato in grandissima sofferenza e la balè miga di ridor!

Insomma, poco da recriminare, se si sposa il fatto che per molti la Juve è venuta a Parma per vincere con il minimo sforzo possibile e perciò ha giochicchiato solo quando aveva bisogno del risultato.

Dall'altra parte della medesima medaglia, c'è però da essere molto soddisfatti se si contano numericamente le occasioni da gol sciupate dal Parma nel primo tempo.

Due facce della stessa medaglia da cui non si può certamente scappare! Ma alla fine, la verità forse sta nel mezzo e solo il campionato ci dirà chi ha ragione tra queste correnti di pensiero.

La Società plurimiliardaria messa a confronto di quella costruita con qualche fico secco e tanta buona volontà, non ha poi fatto vedere tutta quella differenza che tutta Parma temeva alla vigilia. Niente goleada, e niente figuraccia. Punto!

Questo è un merito importante e sicuramente da non trascurare, anche se noi pensiamo che non saranno tante le squadre in Serie A, che si esporranno ai contropiedi subiti ieri dalla Juve nel primo tempo quando era anche in vantaggio. Errore per altro, in cui era caduta anche alla prima di campionato con il Chievo (due gol subiti).

Nulla da dire per oggi sui cambi e sulla tattica del Parma, anche se con il senno di poi, qualcuno ha fatto notare che se si teneva il risultato in bilico nel primo tempo, Gervinho messo in campo nel secondo, avrebbe potuto far ben più danni a quella difesa di mezzi morti viventi che aveva la Juve ieri sera.

E si, il senno di poi a volte la dice giusta, ma nel calcio non è proprio così, perchè la controprova non c'è e non ci sarà mai.

Un plauso al Tardini, mica lo facciamo mancare, perchè è stata davvero una grande emozione rivederlo così pieno e pulsante di cuori gialloblu.

E si ragaz, al Tardini le propria bel tut pié!

Ps: Mancini adesso che ha visto Il Lord giocare contro la Juve può chiamarlo. Gli do il permesso!

Ps2: Gianpaolo Dallara (uno dei Seven Gold Men) nel dopo partita, studia la formazione addolcendo la sconfitta con un paio di gelati. "Soddisfatto del Parma, ma non del risultato", son state le sue parole che si possono riportare. Le altre? I complimenti al "Barone" (Barista) per il gelato e i complimenti al Lord (Inglese) per le qualità e ha concordato con il manso:" andrà in Nazionale!"
Ps3: ieri nell'articolo, Parma - Juve, am ricordi la prima, ho parlato della "conduzione" della partita da parte dell'arbitro. E si, nulla è cambiato!





CRONACA DELLA PARTITA
STATISTICHE
PARMA  JUVENTUS 1-2
90+5'
 
Leo Stulac (Parma) calcia lungo verso l'area la punizione ma Wojciech Szczesny intercetta.
90+3'
 
Il guardalinee aveva già segnalato il fuorigioco sul tocco di Mario Mandzukic (Juventus).
90'
 
Saranno 4 i minuti da recuperare.
90'
 
Un giocatore si è preso il giallo, si tratta di Juan Cuadrado (Juventus).
89'
 
I giocatori del Juventus controllano i ritmi di gara scambiandosi passaggi precisi.
86'
 
Paulo Dybala (Juventus) batte corto il calcio d'angolo.
83'
 
Alex Sandro (Juventus) calcia forte dal limite dell'area ma spedisce largo sulla destra.
82'
 
Il passaggio di Roberto Inglese (Parma) non trova nessuno e l'azione d'attacco si interrompe.
80'
 
Sostituzione. Antonio Di Gaudio sarà rimpiazzato da Fabio Ceravolo (Parma).
80'
 
Il mister ha deciso di togliere Sami Khedira e di buttare nella mischia Paulo Dybala (Juventus).
77'
 
Parma non è riuscito a prendere in vantaggio dal corner. La difesa avversaria è attenta e scongiura la minaccia.
75'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) si trova smarcato al limite dell’area, ma spara la palla appena fuori sul palo destro.
73'
 
Emre Can (Juventus) prende parte alla partita rimpiazzando Miralem Pjanic.
73'
 
Douglas Costa (Juventus) arriva su un pallone rimbalzante in area, tira, ma colpisce solamente il palo sinistro sprecando una buona chance.
72'
 
Il calcio d'angolo battuto da Juventus viene tranquillamente inhtercettato dai difensori avversari.
70'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) si è ripreso, per fortuna niente di grave per lui.
69'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) ha bisogno di cure da parte dello staff.
66'
 
Juventus ha la possibilità di segnare grazie ad un corner ma uno dei difensori riesce a spazzare.
66'
 
Juan Cuadrado (Juventus) mette una bella palla davanti alla porta per un compagno ma la difesa interviene con tempismo e libera. Juventus ha una chance per segnare con questo corner.
60'
 
Forze nuove in arrivo con Alessio Da Cruz (Parma) pronto ad entrare per Gervinho.
60'
 
Sostituzione effettuata. Alessandro Deiola (Parma) ha rimpiazzato Luca Rigoni.
58'
 
Grande conclusione di Blaise Matuidi (Juventus). Mario Mandzukic mette una palla in profondità per Blaise Matuidi (Juventus) che con grande rapidità si presenta davanti al portiere e lo infila sotto la traversa. Risultato quindi di 1:2.
57'
 
Cristiano Ronaldo (Juventus) si fa strada a suon di dribbling ma uno dei difensori alla fine riesce a chiudere.
55'
 
Gervinho (Parma) viene giudicato in fuorigioco.
55'
 
Sostituzione eseguita. Federico Bernardeschi è stato rimpiazzato da Douglas Costa (Juventus).
50'
 
Sami Khedira (Juventus) lascia partire il tiro ma manca un po' di precisione e finisce alle stelle.
47'
 
Cristiano Ronaldo (Juventus) calcia la palla a mezza altezza, ma la palla viaggia sopra la traversa.
45+2'
 
E' tutto per la prima frazione. Daniele Doveri ha fischiato la fine.
45+2'
 
Luca Rigoni (Parma) ammonito finisce sul taccuino dell'arbitro.
45+1'
 
Quasi gol di Luca Rigoni (Parma). Sinceramente avrebbe potuto fare meglio, il suo tentativo da vicino termina tra i guantoni del portiere.
45'
 
Il quarto uomo segnala 2 minuti di recupero.
45'
 
Juventus non approfitta di questo corner, la difese riesce a liberare bene l'area.
44'
 
Quasi gol di Federico Bernardeschi (Juventus). Sinceramente avrebbe potuto fare meglio, il suo tentativo da vicino termina tra i guantoni del portiere.
40'
 
Giallo per Federico Bernardeschi (Juventus).
38'
 
Leo Stulac (Parma) mette in mezzo da calcio d'angolo ma Wojciech Szczesny è attento e sventa la minaccia.
35'
 
Miralem Pjanic (Juventus) si procura una punizione dalla lunga distanza. Conclusione lontana anni luce dal palo di sinistra.
33'
 
Che conclusione fantastica! Gervinho (Parma) aggancia un cross millimetrico in area e trafigge l'incolpevole portiere.
30'
 
Il gioco è fermo, Juan Cuadrado (Juventus) ha preso una bella botta ed è stato chiamato lo staff medico.
30'
 
Il calcio d'angolo di Leo Stulac (Parma) viene spazzato in fretta.
30'
 
Leo Stulac (Parma) ha una buona occasione per segnare. Si fa spazio per il tiro e tenta la fortuna dalla distanza mirando all'angolino basso di destra. La sua conclusione non è male ma Wojciech Szczesny para alla grande!
26'
 
Giorgio Chiellini (Juventus) riesce ad impattare il calcio d'angolo ma il suo colpo di testa termina largo sulla destra.
25'
 
Federico Bernardeschi (Juventus) prende palla sulla bandierina e crossa da lì in area.
24'
 
Juventus commette un fallo in attacco. L'arbitro fischia e ferma il gioco.
24'
 
Miralem Pjanic (Juventus) si prepara alla battuta del calcio d'angolo.
22'
 
Riccardo Gagliolo (Parma) non ha riportato niente di serio e può riprendere la partita.
21'
 
Riccardo Gagliolo (Parma) sta chiaramente facendo segni alla panchina in preda al dolore. Speriamo non sia così grave come sembra.
18'
 
Federico Bernardeschi (Juventus) ci prova con una punizione da distanza interessante. Il tiro indirizzato sotto la traversa viene però respinto con un bell'intervento da Luigi Sepe.
14'
 
Leo Stulac (Parma) calcia una punizione dal limite dell’area. Il suo potente tiro va a schiantarsi sulla traversa. Che tiro!
13'
 
Viene rifilato un giallo a Miralem Pjanic (Juventus).
12'
 
Federico Bernardeschi (Juventus) afferra la palla dopo il rimbalzo e spara. Il portiere era pronto e evita il gol con una buona parata.
9'
 
Leo Stulac (Parma) va a battere il corner ma non riesce a pescare un proprio compagno.
9'
 
Gervinho (Parma) scatta verso la porta ma il difensore recupera bene e lo contrasta. La palla esce dal campo. Parma ha ottenuto un calcio d’angolo.
7'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) spara il pallone appena fuori dall'area, il suo tentativo è respinto da un difensore.
5'
 
Il corner di Federico Bernardeschi (Juventus) viene intercettato dalla difesa.
2'
 
Un rimbalzo trova i piedi di Mario Mandzukic (Juventus) che segna grazie ad una potente conclusione che fulmina il portiere.
Torna ai contenuti | Torna al menu