Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


FROSINONE  PARMA   3 - 2

LE PAGELLE DI GIULIANO BOTTOLI

    
Sepe 6: praticamente inoperoso non deve interviene in nessun tiro pericoloso ; subisce tre gol con nessuna colpa  

Gazzola 5 mezzo: inizio titubante e in difficoltà nel uno contro uno; migliora col passare dei minuti , ma poi va fuori misura in qualche appoggio e viene sostituito per stanchezza. Dal 78° Bastoni S.V. .  

Sierralta 5 mezzo: qualche errore in difesa ad inizio gara; migliora col passare del tempo. Buono nel gioco aereo  

Scozzarella 5: va in difficoltà col pressing asfissiante di inizio gara; poche azioni interessanti e in ritardo sul cross che riporterà in vantaggio i padroni di casa. Dal 65° Gobbi 5: rientra dopo tanto tempo e si vede; grave errore in occasione del rigore.  

Iacoponi 5 mezzo: difende con buon profitto è però sfortunato in occasione del vantaggio del Frosinone  

Gagliolo 6: si riscatta dalla sua ultima gara; da una sua incursione in avanti il tiro con deviazione di Barillà che porterà alla rete del primo pareggio   

Siligardi 6 mezzo: nella prima parte è l' unico che crea qualche apprensione alla difesa del Frosinone e ha il merito del rigore; vain sofferenza gli ultimi minuti .   

Kucka 6: inizia con il soffrire il pressing dei padroni di casa, poi difende e corre fino alla fine della gara; non riesce a costruire situazioni di pericolo .  

Schiappacasse 5: paga il debutto dal primo minuto e la giovane età; mai entrato in partita. Dal 51° Ceravolo 6 mezzo: entra e cambia la partita con buone incursioni e con la difesa di palloni importanti e trasforma il rigore  

Barillà 6 mezzo: tanta corsa e tanti recuperi di palloni; con fortuna devia il pallone in rete per il pareggio e poteva segnarne un secondo  

Sprocati 6 mezzo: buona partita sia in avanti che nei recuperi in fase difensiva; a una sua conclusione il portiere gli nega la rete, unico errore, in una azione importante fallisce l' ultimo passaggio

           
ORA RIVOLTA SUI SOCIAL, E SABATO?
INTERVISTE: SOCIETA', URGE UN BADANTE
NAPOLEONE, FINITA L'ERA DEL MISTER FORTUNATO? NO, PEGGIO!
LA STORIA, DA KULOWIC A BARGNOCLA
AI GIOCATORI: NON DATEGLI PIU' RETTA!
           
    
Popolo gialloblu in rivolta sui social network, ma questa non è una novità, la novità sarebbe, in caso, che da domenica la rivolta scoppiasse anche al Tardini: non solo mugugni, ma bordate di fischi!

La Società, ne siam più che sicutri, pagherebbe fior di euro, per giocarsi la partita o le partite a divenire in trasferta. La paura fa novanta, e tanto più fa novanta, se hai nelle corde, un Mister inviso ai più, ma non a te (Società)!

E oramai la notizia che non fa più notizia, almeno per noi che lo sosteniamo da due campionati, è che D' Aversa a parte un gran culo, per il resto ha dei limiti concettuali del calcio, che  come minimo fa incazzare  la maggior parte dei tifosi.

Innanzitutto perchè il suo Parma fa da sempre schifo, e poi perchè dimostra di non avere la minima obbiettività calcistica.
Ieri ser per l'ennesima volta, abbiam dovuto ascoltare che “non ho nulla da imputare ai ragazzi, han disputato una gran partita e potevamo anche passare in vantaggio, ma purtroppo si commettono ancora troppi errori, e per sistemare questi errori ormai non c'è più tempo, perchè siamo al rush finale”.

Bene caro Mister, la matematica non è l'italiano, ma l'italiano come la matematica ha dei dogmi che neanche tu puoi invertire.
Di ve, o hanno disputato una gran partita o hanno fatto degli errori che gli son costati la sconfitta!
Da questo, c'è da sapere, per chi non lo sa, che l'intelligenza del tifoso, di tutti i tifosi, non la si può spostare nemmeno se si usano i Caterpillar!  

Un Mister che se andiamo a ritroso, quando prende tre o quattro gol, come minimo meritava di pareggiare, e quando perdeva o pareggiava meritava sempre di più, quindi, meritava di pareggiare o vincere (Atalanta docet)!

Senza calcoli alla mano, ma secondo le dichiarazioni del mister, che tutti possono mettere in fila usando proprio le sue interviste sul sito del Parma, i Crociati adesso dovrebbero avere almeno i punti del Napoli, se siam cattivi, perchè se volessimo essere buoni, potremmo dire, che secondo appunto il D'Aversa pensiero, non ci sarebbe nulla dire se ce la giocassimo con la Juve!

Un Allenatore, che abbia un minimo di rispetto per le persone che gli stan  di fronte durante le sue interviste (tutta Italia), ieri sera avrebbe detto: “Ad un certo punto avremmo anche potuto vincerla, ma abbiam fatto davvero tanto schifo, che alla fine abbiam meritato di perderla!”. Onestà Ancellottiana e Scalesca, ben conosciuta da queste parti, ve!

Bhe, pretendere affermazioni obbiettive da D' Aversa, che proprio qui lo scorso campionato, abbiam definito a suo tempo e più di una volta, Bargnocla e Bagolo', è pretendere l'impossibile!  

Lo sappiamo noi che è impossibile e lo sa anche la Società, a cui però, una tirata d'orecchi va fatta su questo argomento.

Avete un Mister che non fa giocare a calcio e che è inviso ormai a tutti i tffosi e dai media nazionali, e però ha un culo che fa chiaro come quello delle lucciole e quindi per questo volete tenerlo?

Bene, tenetelo pure, ma almeno impeditegli di sparare tutte quelle minchiate sul gioco e sui meriti. Fatelo scendere dal pero, ce ne guadagnerebbe sicuramente lui, e di conseguenza anche voi. Qui, come imploriamo da sempre, serve davvero un badante!  

E si, cari miei, il Parma prima di tutto! E quindi visto che il Parma siete voi e siamo però anche noi, non possono essere le offese all'intelligenza calcistica mondiale di D'Aversa a parlare per la Società e per il mondo crociato!

L'arroccamento che dimostrate in questo argomento, ricorda molto da vicino  il comportamento che teneste con i 3+1, e però, sappiam ben tutti che D'Aversa non se ne andrà, se non in caso di retrocessione.  

Da queste pagine, fin dallo scorso campionato, parliamo della fortuna del Mister e del suo miglior giocatore; quel Kulowic che ha fatto la sua storia e anche soprattutto quella del Parma.  

Un sistema di gioco quello che prevede in tutte le zone del campo Kulowic, che ci ha anche portato  a dire che alla fine anche Napoleone, preferiva un Generale fortunato ad uno bravo.    

Indubbiamente aveva poi anche ragione, e siam i primi a riconoscerlo, ma se poi, si fanno i conti alla storia, non è che la fortuna abbia baciato a lungo l'imperatore francese.  

Remeber: “Finito culo, finiti punti”. Una (nostra) legge verità da cui nessuno può scappare,  ma che per quello che si è visto anche ieri sera, non è ancora compiuta. E questo è tutto dire!!

Il Parma, a Frasinone, nonostante abbia avuto davvero fortuna (Gol di culo e rigore altrettanto di culo), alla fine ha comunque perso.

Le somme che dobbiamo tirare, se le cose stanno davvero così, son davvero disarmanti, perchè se nonostante questi gol, alla fine si perde, allora vuol dire che ci potrebbe davvero aspettare come a Napoleone, una bella e infelice Sant' Elena!  

La partita non la si può davvero commentare, perchè con quel primo tempo, niente si può dire di più, anche se fa strano, che il Parma, una volta libero dallo zero a zero (cioè quando va sotto), comincia a macinare gioco e azioni su azioni, dimostrando che poi non è tanto vero che non fanno mai tre passaggi in fila.

L'avete notato?  E questo che vuol dire?  

C'è solo una spiegazione: fin che i giocatori son legati al risultato positivo, esaltano il pensiero calcistico del Mister, mentre quando il risultato gli dice contro, giocano per quello che san fare.

Certamente, con qualche squadra che va per la maggiore, non tutto sarebbe filato  liscio, ma con le altre 6/7 è dimostrato che avremmo potuto giocarcela per tutta una partita, senza quindi regalare possesso palla e tempi interi.

Opinioni? Si certo, ma avete visto il Frosinone pressato alto? Sembravano una banda di disperati, tanto che si son fatti due gol, quasi da soli!

E quanto ha pressato il Parma ieri sera? Dieci minuti? Quindici Minuti?  
Sicuramente a ghe da laser perdor, perchè la piaga con dentro il coltello è un'esperienza che non ci aggrada e di cui non sentiamo il bisogno.

Per vedere finalmente una partita come si deve, sarebbe da mandare in campo una squadra che crede di essere sotto, ma come ben si sa, questo non è possibile con D' Aversa in veste di guardiano del bunker.
Quello che è possibile però, è che i veterani che han conosciuto il vero calcio, prendano in mano la situazione e facciano gioco di testa loro. Purtroppo non è bello a dirsi, ma è l'unica soluzione che può funzionare se anche Kulowic non basta più!

La salvezza anche se sofferta, dovrebbe essere a quota 38/39, e il Parma ci arriverà. Questo è certo, anche se il come e il perchè è del tutto incerto.  

Fiducia quindi nella Società, perchè chi ha fiducia in D'aversa, al se pol tacher ala Serie B. Punto!

PS: dite a quelli della Gazza, che il rigore di Gobbi, non è stato decretato per la spinta con il braccio, ma per il colpetto al piede che ha causato l' auto sgambetto al giocatore avversario. Certo, magari un calcio al pallone bisogna averlo dato, per sapere che in quel caso, è sempre e solo fallo!

Ps: ora aspettiamo l'appello della Società: "stiamo uniti"... si logico e condivisibile, visto il momento, ma voi Società, tappategli la bocca a partire da venerdì!!
    

STATISTICHE
FROSINONE -  PARMA 3-2
Torna ai contenuti | Torna al menu