Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


PARMA  SAMP   3 - 3

LE PAGELLE DI GIULIANO BOTTOLI

    
    
Sepe 6 mezzo: è chiamato in causa in più occasioni e risponde presente con sicurezza specialmente su Quagliarella e Defrel , unico peccato, la respinta in occasione del secondo gol (poteva fare meglio) .  

Iacoponi 5: impreciso in fase difensiva e fuori misura negli appoggi in avanti

Gazzola 6: pronti via e segna il gol dell' illusione di una giornata tranquilla (poi non la sarà), in difficoltà quando è chiamato a difendere, va meglio nel gioco offensivo  

Scozzarella 5: non è riuscito a ricucire il gioco e tamponare le avanzate degli ospiti. Dal 86° Stulac S.V. .  

Bruno Alves 5 mezzo: qualche errore insolito che non eravamo abituati a vdergli fare,  specialmente in occasione del secondo gol; si difende con precisione nel gioco aereo e ha il merito del cross dal fondo per il gol del pareggio.  

Bastoni 6 mezzo: ritorna il giocatore della prima parte del campionato, con chiusure e appoggi in sicurezza e precisione; si porta in avanti e segna il gol del pareggio.  

Di Marco 5: pasticcione e impreciso sia in fase difensiva che in avanti  

Kucka 5: partita dai più aspetti, dopo un avvio positivo con buoni recuperi, un errore in occasione del 3 a 1, gli cambia la gara: tanto nervosismo e tanta imprecisione, che lo porterà ad essere ammonito e poi espulso; di positivo la trasformazione del rigore  

Ceravolo 4: mai entrato nella gara; nella migliore azione in area del Parma, si divora il gol del 2 a 2 e viene sostituito tra i fischi del pubblico: Dal 65° Siligardi 6 mezzo: entra nel momento peggiore e riesce con la tecnica a rinvigorire la squadra con la sua velocità.  

Barillà 5: partita piena di errori in appoggio e nelle chiusure; prende una ammonizione evitabile. Sprocati 6: consente alla squadra di rimanere nella metà campo della Sampdoria con più continuità.  

Gervinho 7: da solo mette in difficoltà i  difensori liguri, con tanti spunti e incursioni in area.


BELLA PARTITA DI FINE STAGIONE
PAURA DI RETROCEDERE, DAI SU!
LE SOLITE TRE PERLE DI D'AVERSA
SALIVA, DOMANDE CON RISPOSTA!

ByManso - Una partita divertente di fine campionato come tante altre, che ha sicuramente divertito il pubblico e che poteva finire con qualsiasi risultato.  

Questo è quello che viene in mente di un 3-3, se non fosse, che molti, forse anche troppi tifosi del Parma, han ancora paura di retrocedere.

Noi, quella paura l'abbiam definitivamente messa in soffitta dalla vittoria con il Genoa e quindi la partita è sempre e solo spettacolo. Nel bene e nel male, sempre e solo puro spettacolo!

Come son spettacolo le dichiarazioni del Mister che per andar dietro alle domande salivose che gli fanno in conferenza stampa, poi ci riempie di chicche che meritano una bella risposta in dialet pramza!   


Ieri, tra le altre, tre meritano il nostro duro e ripetitivo impegno.

Vai con la prima: “gli errori dei singoli dentro l'area condizionano il risultato”. Si, ha detto proprio così! Ma benedet al sgnor, al so Perma, gioca e si difende nell'area piccola da tutto il campionato, e ci viene a dire 'ste amenità?  

Mister, san te miga capì, tal digh cier! Se non vuoi gli errori dentro all'area, Tenia fora!
Anche chi ha giocato a calcio solo con le figurine Panini, o sta giocando con quelle dell' Esselunga, sa che proprio per evitare che quel genere di errori facciano molto male, il calcio moderno ha inventato la linea difensiva alta, o almeno, fuori dall' area.  

Via con la seconda: “nel girone di andata andavamo in vantaggio e poi non facevamo più errori, basta andare a vedere le conferenze stampa”.
Ecco, dopa costa chi, a ven voia d'ander a magner do feti ed salam ed col bo, perchè è davvero incredibile che chi le spara da sempre in conferenza stampa, inviti qualcuno a sparasi da solo le sue conferenze stampa!  

Vorrei ricordare al Mister, che il Parma è stata ed è la squadra più bombardata dell' intero campionato, e Sepe il portiere che ha fatto il più alto numero di parate. In pratica, tra tiri fuori, tra pali e tra parate, non son stati fatti errori nel girone d'andata, perchè abbiamo avuto un culo cla fat cier! E chi lo nega, è un ladro o una spia di D'aversa! Rido!

Concludo con la terza: “Siamo una squadra organizzata che sa difendersi e ripartire”.
Organizzata? Bala longa e pedaler! Che questo palla lunga e pedalare, sia una forma di organizzazione a caso ci sta, se non si conosce il significato delle parole.  

Nel calcio o sei organizzato o sei a caso. E il caso ha voluto che il Parma avesse Gervinho, che nelle delle azione a caso sue, è forse il migliore al mondo. Tanto poi è vero questo, che il Mister, in assenza di Gervinho, mica ha cambiato modulo o gioco, no, ha giocato sempre con la solita organizzazione del caso e i risultati i sen vist tut!  

Detto delle tre perle, ci sarebbe da disquisire anche sui soliti noti, che nelle domande mettono già la risposta impregnata di saliva salva mister.

Colpa sempre agli errori e ai singoli, tanto che se fossi un singolo che ha commesso un errore, sai dove gli metterei la macchina fabbrica saliva a 'sti personaggi? Si, propria lì!



STATISTICHE
PARMA  SAMP  3-3
Torna ai contenuti | Torna al menu