Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


INTER  PARMA 0-1
Sepe 5 mezzo: qualche incertezza specialmente nelle uscite alte; da migliorare il gioco coi piedi

Iacoponi 5: gli avversari dalla sua parte specialmente nel primo tempo imperversano; va meglio nel secondo e si vede che non in perfette condizioni. Dal 75° Sierralta 6: buon tempismo nel gioco aereo

Gobbi 5 mezzo: si vede poco e non incide sulla gara. Dal 46° Di Marco 7 mezzo: entra senza nessuna incertezza ed è sempre nel vivo del gioco; si immola su due conclusioni pericolose in area e  dopo il gol con gli azzurrini si ripete con una rete fantastica

Gagliolo 7 mezzo: partita esemplare per continuità e sicurezza, sia nel gioco aereo che sull' avversario di turno

B. Alves 6: nel mezzo dell' area fa valere la sua esperienza

Gervinho 6 mezzo: sfiora il gol nel primo tempo, poi alterna qualche buona intuizione a qualche errore di troppo; aspettiamo di vederlo quando avrà i 90 minuti nelle gambe

Rigoni 5 mezzo: si mette a disposizione della squadra; corre molto, ma non incide nelle giocate che contano

Stulac 6 mezzo: il primo tiro pericoloso è suo; prova a ricucire il gioco con qualche errore di misura di troppo

Inglese 6 mezzo: va sempre in aiuto ai compagni anche in fase difensiva; quando  riceve palloni in avanti, li difende con autorità. Con un compagno vicino riuscirà a rendersi pericoloso anche sotto porta

Barillà 6: tanta corsa e grande movimento; commette alcuni errore di misura

Di Gaudio 6: alcune buone intuizioni in velocità e tanti falli subiti. Dal 62° Deiola 6: si mette a disposizioni dei compagni e aiuta a portare a casa la vittoria

Inter: Handanovic 6 mezzo; D'Ambrosio 5; Scriniar 6; De Vrij 6; Dalbert 5; Gagliardini 5; Brozovic  5; Candreva 5 mezzo ( Politano 5 mezzo ); Naingolan 6; Perisic; 6 mezzo; Keita 5 ( Icardi 5 )   

Revival: Davide/Di Marco e Golia/Inter
Il Calcio è il più bel gioco del mondo!
Di là dall'acqua: pu' .... che anma
La fortuna salda il debito!
Ignorato dai media l'allenamento sul Var

Bymanso: poco da dire su questa vittoria; il calcio è fatto per lo più di episodi, come episodiche sono questo genere di vittorie. Vittorie di cui è piena la storia del Calcio e che in genere si archiviano con la goduria che da sempre accompagna il più debole quando vince con il più forte.

Il Parma ieri ha fatto godere più di mezza Italia e questo risultato rimarrà scritto appunto nella storia che riporteranno gli almanacchi pieni di freddi risultati e di formazioni dedicate alla memoria dei posteri, che però, non racconterà come è arrivato (il risultato).
Guardare in bocca a queste vittorie è un esercizio impossibile per qualsiasi commentatore, poiché non c'è un senso logico, e l'unica spiegazione che si potrebbe dare, se si vuole tenere la barra della logica nel mezzo del campo o della retta via, è che il Calcio non è una scienza esatta.
Esatta? Scienza?

No! Niente di esatto e niente Scienza. Il calcio non è proprio una scienza, ma è lo sport più bello del mondo proprio perchè Davide e Golia son sempre pronti a mostrarsi nell'epica sfida che tutti ben conosciamo.

Il gigante Golia, armato e corazzato di tutto punto, e il giovane Davide con la sua fionda e il suo sasso, molto spesso scendono sui terreni di gioco di mezzo mondo e regalano agli spettatori tutti, il revival della loro epica battaglia. Un revival godereccio a cui abbiamo assistito anche ieri a San Siro.

Ieri Davide, di nome faceva Di Marco e giocava con il Parma. Il Golia, molto alto, molto nero e per niente azzurro, seppur armato di cinese ricco e seppur corazzato dai 60.000 di San Siro, ha dovuto soccombere proprio come raccontava Samuele nel suo primo libro. E quindi non è strano che sia stato proprio Davide/Di Marco a decretare la morte sportiva di Inter/Golia. Un Davide/Di Marco, che con quella fiondata al pallone che è finito nel sette, ha vendicato la sua storia fatta di tanta Inter e di tanto bar a Milano (quello del padre).

Davide, da quel che racconta Samuele, dopo la fiondata alla testa di Golia, gli prese la spada e proprio con quella gli tagliò la testa! Ecco, il Parma di ieri, ha tagliato la testa all' Inter proprio con colui che fu una sua arma. Un milanese cresciuto a micchetta e pinetina!

L'enfasi è enfasi, sempre e comunque, e, sempre e comunque, un tantino ci diverte; parlando però di calcio alla parmigiana, c'è da dire che la storia di Davide e Golia, dai tempi che furono ai giorni nostri , di là dall'acqua, ma anche di qua, la raccontano cosi: “ pu' cul che anma!

Dai su, è naturale che ci vuole una super dose di fortuna per vincere una partita del genere, e sappiamo anche bene quanta ne abbiamo avuta per arrivare in Serie A; ma la fortuna fa parte del gioco e se c'è una cosa che possiamo dire, lasciando perdere il passato ormai remoto (C e B), è quella che in questo campionato eravamo in credito e quindi con questa vittoria, abbiam riscosso il dovuto. Adesa a sema a peri! Punto!

La speranza da tifoso che questo Parma sia più forte di almeno tre squadre c'è tutta e forse, è anche un tantino dimostrata, ma da osservatore critico, non possiamo far l'esercizio di nascondere la polvere sotto il tappeto.

Certe  magagne ci sono e soprattutto sono ben evidenti, e se il tappeto è rappresentato dai tre punti di San Siro, allora è anche certo che quello che ora sembra avere le dimensioni di un lenzuolo, potrebbe  diventare a breve una salvietta. Risultato? Polvere ovunque!

Sepe per ora non è all'altezza della Serie A, e Frattali da quel che abbiamo visto in quasi due anni, le so non! Per ora, al portiere napoletano, gli è sempre andata bene o quasi, ma prima o poi le sue incertezze il Parma le pagherà tutte!

Il modulo è da autolesionisti, e ieri si è visto benissimo. Lasciare i due laterali bassi sempre uno contro uno è di solito un suicidio tattico. Che facciamo se poi prendiamo il gol, gli diamo la colpa? E no; loro son loro e son così; magari tocca a qualcun altro a far si, che la squadra li aiuti.

Il 4 3 3 fatto in quel modo, toglie la possibilità ai centrocampisti di aiutare i laterali bassi, perchè essendo solo tre (i centrocampisti) le distanze per aiutare i compagni diventano vere e proprie praterie. E correre in quelle praterie è certo un esercizio impossibile per chiunque.

Tanto impossibile, che ieri si è ben visto quante volte i terzini han dovuto soccombere ai dribbling delle due ali larghe interiste.
Se po' la tva be.. alora a tla pol conter; ma ignorare quello che tutti han visto, è cosa anormale e non giusta!

Le note positive però non sono poche, anzi, possiamo ben parlare di conferme. Gervinho e il Lord (Inglese), son due elementi che in pochi delle concorrenti alla salvezza hanno e vederli sempre in azioni personali perchè distantissimi l'uno dall'altro è cosa anche questa anormale e non giusta. Le due o tre spizzate del Lord nel vuoto dell'attacco del Parma, calcisticamente parlando gridano ancora vendetta! Bruno Alvez è una sicurezza sul gioco aereo, ma anche gli altri son bravi. E' evidente però, la difficoltà in cui va la difesa quando viene attaccata palla a terra.

Purtroppo finiamo sempre lì!  Il 4 4 2 darebbe più solidità e potrebbe sicuramente avvantaggiare il gioco dei buoni davanti... e ieri nel finale un tantino si è visto.

O l'ho visto solo io?    

Ps: Interisti, Giornali e Tv parlano dello "strano" non uso del Var in Inter Parma da parte di Rocchi, e per questo, tutti dicono la loro (5 casi in esame). Da nessuna parte però, ho letto o ascoltato che il Parma dopo la prima giornata (rigore a favore dell'udinese), si allena e quindi si prepara proprio sul Var. Dimenticanza grave che non può essere ignorata, visto che funziona ottimamente!


CRONACA DELLA PARTITA
STATISTICHE
PARMA  JUVENTUS 1-2

90+2'

 
Che occasione da gol! Stefan de Vrij (Inter) trova spazio in area e calcia, ma il tiro viene bloccato da uno dei difensori avversari con una brillante scivolata.
90+2'
 
Radja Nainggolan (Inter) si ritrova smarcato in posizione invitante dopo aver ricevuto un traversone sul limite dell’area. Il suo tentativo termina di un soffio largo oltre il palo sinistro. Che opportunità! Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
90'
 
Recupero, 4 minuti ancora da giocare.
90'
 
Ivan Perisic (Inter) ha provato il tiro dal limite, ma non è stata una grande minaccia visto che il tentativo viene bloccato.
90'
 
Gervinho (Parma) spreca tutto! I tifosi stavano già esultando dopo aver visto la bella azione personale. Pallone diretto al centro ma Samir Handanovic si supera e riesce a parare!
90'
 
Inter non riesce a segnare da calcio d’angolo poiché il portiere esce a raccogliere la palla.
89'
 
Bandierina alzata nei confronti di Roberto Inglese (Parma). L'arbitro ha fischiato fuorigioco.
88'
 
Inter non è riuscito a prendere in vantaggio dal corner. La difesa avversaria è attenta e scongiura la minaccia. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
88'
 
Non un grande pericolo per il portiere. Il tiro di Roberto Gagliardini (Inter) viene fermato da un difensore. Giusta chiamata dell'assistente dell'arbitro e Inter avrà un corner a disposizione.
87'
 
Ivan Perisic (Inter) mette in area un passaggio corto ma Luigi Sepe è reattivo e intercetta la sfera.
84'
 
La palla è fuori dal campo e Inter avrà una rimessa laterale a favore.
80'
 
Federico Dimarco (Parma) si prende il giallo. Giusta decisione quella di Gianluca Manganiello.
79'
 
La difesa ha concesso troppo spazio a Federico Dimarco (Parma) che subito ne approfitta. Con una vera cannonata infatti buca Samir Handanovic all'incrocio di destra e il risultato cambia, 0:1.
78'
 
Il calcio d'angolo battuto da Inter viene tranquillamente inhtercettato dai difensori avversari.
78'
 
Kwadwo Asamoah (Inter) parte in solitaria ma non riesce a concludere l'azione, i difensori sono riusciti a fermarlo. Palla sulla bandierina. Inter ha una buona occasione per segnare.
76'
 
Sostituzione. Simone Iacoponi ha fatto del suo meglio e viene rimpiazzato da Francisco Sierralta (Parma).
74'
 
Radja Nainggolan (Inter) manda la palla in area dal fondo, ma il suo cross viene intercettato.
74'
 
Inter non approfitta di questo corner, la difese riesce a liberare bene l'area.
74'
 
Il calcio d'angolo battuto da Inter viene tranquillamente inhtercettato dai difensori avversari.
73'
 
Radja Nainggolan (Inter) calcia forte dal limite. La palla vola verso il centro dei pali ma Luigi Sepe interviene con tempismo e ferma tutto.
71'
 
Luciano Spalletti prepara il cambio. Danilo D'Ambrosio sarà rimpiazzato da Kwadwo Asamoah (Inter).
71'
 
Ivan Perisic (Inter) viene giudicato in fuorigioco.
67'
 
Danilo D'Ambrosio (Inter) viene ammonito per aver atterrato un avversario. Facile chiamata questa per Gianluca Manganiello.
66'
 
Ivan Perisic (Inter) scatta verso la porta ma il difensore recupera bene e lo contrasta.
63'
 
Roberto Gagliardini (Inter) calcia la palla a mezza altezza, ma la palla viaggia sopra la traversa. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
62'
 
Ecco il cambio. Antonio Di Gaudio esce dal rettangolo e Alessandro Deiola (Parma) può salire.
60'
 
Cross messo in area da Ivan Perisic (Inter) che si chiude con un nulla di fatto, dobbiamo aspettare ancora un po' per un'azione più pericolosa. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
59'
 
Antonio Candreva scende e Matteo Politano (Inter) sale al suo posto.
58'
 
Marcelo Brozovic (Inter) si incarica di questo angolo e manda il pallone nel mucchio creatosi in area, la prende uno dei difensori che libera.
58'
 
Ivan Perisic (Inter) si avventa sul passaggio all’interno dell’area e colpisce la palla verso il centro della rete, ma uno dei difensori intercetta il tiro e salva la palla sulla linea della porta. Inter guadagna un corner.
56'
 
Il pallone termina in fallo laterale. Simone Iacoponi (Parma) effettuerà la rimessa.
55'
 
Radja Nainggolan (Inter) cerca un compagno in area con un cross ma i difensori avversari attenti riescono ad intercettare.
54'
 
Henrique Dalbert (Inter) è entrato con troppa decisione, Gianluca Manganiello interrompe il gioco e segnala la punizione. Parma potrà sfruttare un calcio di punizione.
53'
 
Ivan Perisic passa bene a Antonio Candreva (Inter) che subito calcia in porta, il suo tiro all'interno dell'area però termina di un soffio fuori sulla sinistra. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
51'
 
Henrique Dalbert (Inter) mette la palla in mezzo ma non trova nessuno dei propri compagni, i difensori hanno fatto bene il loro lavoro.
51'
 
Il pallone esce a lato, ci sarà una rimessa laterale.
50'
 
Tiraccio! Henrique Dalbert (Inter) calcia ancora in porta, questa volta da lontano, ma se fosse stato bendato credo non sarebbe riuscito a tirare così male. Palla sugli spalti. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
49'
 
Roberto Gagliardini (Inter) calcia la palla a mezza altezza, ma la palla viaggia sopra la traversa. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
48'
 
Leo Stulac (Parma) conclude in modo davvero insidioso. Samir Handanovic però risponde e para il pallone indirizzato sotto la traversa.
47'
 
Roberto Gagliardini (Inter) riceve un gran cross in area, colpisce di testa spedendo la palla lontano dal palo di destra. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
46'
 
Roberto D'Aversa mette dentro forze fresche. Cambio quindi: Massimo Gobbi uscirà e Federico Dimarco (Parma) prenderà il suo posto.
46'
 
Sostituzione. Balde Keita lascia il suo posto a Mauro Icardi (Inter).
45+3'
 
Gianluca Manganiello col suo fischio ha messo fine alla prima frazione.
45+2'
 
Ivan Perisic (Inter) crossa in area dalla linea di fondo ma non calcia come voleva, ed il pericolo viene scongiurato dalla difesa organizzata bene.
45+1'
 
Saranno 2 i minuti da recuperare.
45'
 
Il passaggio di Radja Nainggolan (Inter) non trova nessuno e l'azione d'attacco si interrompe. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
44'
 
Stefan de Vrij (Inter) arrivato vicino al dischetto prova a concretizzare un cross indirizzando di testa al centro della porta. Luigi Sepe non sta però a guardare e il suo intervento tiene il pallone fuori dalla porta.
44'
 
Parma con un suo giocatore atterra un avversario, l'arbitro vede il fallo e ferma il gioco. Un calcio di punizione per Inter. Probabilmente non proveranno una conclusione diretta in porta.
41'
 
Fuorigioco ai danni di Parma.
41'
 
Uno dei giocatori di Inter scatta troppo in anticipo e l’arbitro fischia fuorigioco.
41'
 
Ivan Perisic (Inter) spreca una buona occasione con un tiro dal limite. Luigi Sepe para bene il pallone indirizzato centralmente in rete.
40'
 
Inter non approfitta di questo corner, la difese riesce a liberare bene l'area.
40'
 
Marcelo Brozovic (Inter) spara il pallone appena fuori dall'area, il suo tentativo è respinto da un difensore. Palla in out e Inter potrà usufruire di un calcio d'angolo.
39'
 
Antonio Candreva (Inter) mette in mezzo un cross invitante ma la difesa intercetta il pallone.
38'
 
Radja Nainggolan (Inter) prova il tiro dal limite. Il pallone termina appena largo oltre il palo sinistro.
38'
 
L'arbitro ed il suo assistente indicano rimessa laterale in favore di Inter.
38'
 
Difessa attentissima e il pericoloso cross di Danilo D'Ambrosio (Inter) viene allontanato.
37'
 
I giocatori del Inter si scambiano continuamente palla nel tentativo di creare spazio per il tiro.
34'
 
Radja Nainggolan (Inter) calcia in area un ottimo pallone verso un compagno. I difensori avversari non si fanno però sorprendere e liberano l'area.
33'
 
Bandierina alzata verso Gervinho (Parma). Si è mosso troppo in anticipo.
33'
 
Gervinho (Parma) fa una serie di finte dentro l’area e scarica la palla verso il centro della porta, ma il portiere dimostra una grande reattività e blocca il tentativo.
32'
 
Gianluca Manganiello ha la visuale libera e vede bene il fallo di Marcelo Brozovic (Inter). Parma ottiene un punizione.
31'
 
Parare è stato una passeggiata per Luigi Sepe. Balde Keita (Inter) si è procurato un po’ di spazio dopo aver ricevuto un passaggio, ma il suo tiro è stato solo centrale diritto nelle mani dell’esperto portiere.
31'
 
L'arbitro Gianluca Manganiello ammonisce Marcelo Brozovic (Inter).
29'
 
Inter ha ottenuto un calcio di punizione.
28'
 
Inter non è riuscito a prendere in vantaggio dal corner. La difesa avversaria è attenta e scongiura la minaccia.
27'
 
Milan Skriniar (Inter) è stato il più veloce a posizionarsi dentro l’area di rigore e svetta per impattare un cross da calcio d’angolo. Sferra un bel colpo di testa, ma la palla sfila di poco larga oltre il palo destro. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
27'
 
Palla che esce dal fondo. Il gioco riprenderà con un corner in favore di Inter.
24'
 
La partita si sta scaldando. Leo Stulac (Parma) colpisce il suo avversario e riceve meritatamente un cartellino giallo dopo un brutto contrasto.
23'
 
Inter sta dimostrando una grande intesa di squadra con continui passaggi, davvero mai una sbavatura.
22'
 
Preciso passaggio basso verso Marcelo Brozovic (Inter) che riceve e si libera per il tiro dal limite. Scelta un po' affrettata e conclusione che esce larga sulla destra. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
21'
 
Parma ha la possibilità di segnare grazie ad un corner ma uno dei difensori riesce a spazzare.
20'
 
Un giocatore del Inter ha steso un avversario, l'arbitro ha fischiato il fallo. Parma ha guadagnato un calcio piazzato.
19'
 
Ivan Perisic (Inter) spreca una buona occasione! Si libera bene e arriva ad incornare il cross all'altezza del dischetto ma il pallone esce abbondantemente sulla sinistra. La palla è oltre la linea di fondo campo, Parma rimetterà dal fondo.
18'
 
Gianluca Manganiello interrompe il gioco. Fallo tattico di Marcelo Brozovic (Inter). Parma ha una punizione a disposizione.
17'
 
Termina qui la partita di Balde Keita che ha davvero dato tutto per oggi. Spazio quindi alle forze fresche di Mauro Icardi (Inter).
17'
 
Ivan Perisic (Inter) raccoglie la palla al balzo al limite dell’area di rigore e spara la palla sopra la traversa. Il pallone esce dal rettangolo di gioco, sarà rimessa dal fondo per Parma.
15'
 
Ivan Perisic (Inter) non riesce a trovare nessun compagno, il suo passaggio lungo è troppo potente.
14'
 
Ivan Perisic (Inter) conquista il rimpallo arrivato fuori area e tenta la conclusione ma il tiro viene fermato da uno dei difensori.
13'
 
Il pallone ha superato la linea laterale. Si riprenderà con una rimessa.
13'
 
Ivan Perisic (Inter) calcia in mezzo un pallone ma non riesce a raggiungere nessun compagno. Non un gran passaggio comunque.
12'
 
Bandierina alzata. Roberto Inglese (Parma) è in fuorigioco.
12'
 
Roberto Inglese (Parma) è servito da un preciso passaggio sul limite dell’area e lascia immediatamente partire un rasoterra vicino al palo sinistro. Il suo tentativo è stato sventato dall'attento portiere, che salva con una stupenda parata.
11'
 
Marcelo Brozovic (Inter) con un gran controllo stoppa il passaggio sul limite e va alla conclusione mirando all'angolino basso di destra. Il portiere però in tuffo para.
8'
 
Nulla di fatto. Antonio Candreva (Inter) ci ha provato dal limite ma il suo tiro centrale era troppo debole e Luigi Sepe è riuscito a parare senza troppi problemi.
7'
 
L'assistente dell'arbitro segnala una rimessa laterale in favore di Inter.
6'
 
Un calcio d’angolo, battuto da Inter, è sventato da il ben preparato Luigi Sepe (Parma).
3'
 
Roberto Gagliardini (Inter) si è gettato pericolosamente sulle gambe del suo avversario e non poteva aspettarsi di evitare una sanzione. Per questa volta, Gianluca Manganiello lascia il cartellino in tasca, ma fischia fallo. Parma calcerà una punizione vicino alla linea laterale.
2'
 
Il pallone è terminato oltre la linea laterale perciò si riprenderà con una rimessa laterale.
2'
 
Inter ci fa vedere cosa vuol dire lavoro di squadra con manovre ordinate e passaggi puliti.
Torna ai contenuti | Torna al menu