Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


PARMA UDINESE 2-2

Marcatori: 44′ Inglese, 59′ Barillà, 65′ De Paul (rig.), 69′ Fofana.

PARMA CALCIO 1913: Sepe (6), Iacoponi (5½), Stulac (5), Barillà (), Gobbi (5½), Di Gaudio (6+), B. Alves (cap.) (6+), Siligardi (5/6) (34′ st Biabiany)(ng), Gagliolo (6+), Inglese (7½) (25′ st Ceravolo) (5), Grassi (6½) (21′ st Rigoni) (5½). A disposizione: Frattali, Bagheria, Dimarco, Da Cruz, Deiola, Sprocati. All.: D’Aversa (6 --)

UDINESE CALCIO: Scuffet, Samir, Troost-Ekong, Fofana, De Paul (42′ st Behrami), Lasagna (cap.), Machis (35′ st Pussetto), Nuytinck, Larsen, Mandragora, Barak (17′ st Teodorczyk). A disposizione: Gasparini, Nicolas, Wague, Opoku, Pezzella, Vizeu, Ter Avest, Pontisso. All.: Velazquez

Arbitro: Sig. Gianpaolo Calvarese di Teramo. Assistenti: Sigg. Antonino Santoro di Catania e Marco Bresmes di Bergamo. IV Uomo: Sig. Antonio Di Martino di Teramo. V.A.R: Sig. Gianluca Aureliano di Bologna. A.V.A.R.: Sig. Giorgio Schenone di Genova.

Note – Calci d’angolo: 4-4. Ammoniti: Lasagna (U), Gobbi (P), Fofana (U). Recupero: 0’pt, 4’st. Spettatori 13.141 (11.496 abbonati) per un incasso di 156.090,50 Euro.

IL PAREGGIO? UN PECCATO CHE SODDISFA!
INGLESE, UN GOL DA LORD!
I NAPOLETANI MIGLIORI IN CAMPO
I NUMERI CONTRO IL PARMA!
I CAMBI? MALEDET FOIET!!
E AL CINES? VERRA' A VEDERE CR7

BYMANSO - Prendiamo il risultato di parità per quello che significa la PRIMA partita di Serie A del dopo fallimento e teniamocelo ben stretto, 'sto pareggio, poiché era importante partire con il piede giusto come era altrettanto importante dare lustro a tutto il contorno e alle aspettative di rito.

Detto della soddisfazione rigorosamente da tifoso, passiamo ad esaminare la partita.

Il Parma sapeva che questa Udinese è un cantiere aperto e perciò ha preso la partita come doveva. Il piglio della squadra di casa che vuol vincere c'è stato tutto e nonostante le mille difficoltà, lo ha messo in mostra ogni qual volta poteva distendersi in attacco o anche solo nella metà campo avversaria.
L'Udinese però, non c'è stata a fare la vittima sacrificale e anche nel primo tempo, ha creato qualche pericolo (un tre contro due in contropiede da far venire la pella d'oca) mettendo in mostra un centrocampo da corsa che noi purtroppo non abbiamo. Meno male che alla corsa non hanno unito la qualità, perchè altrimenti sarebbero stati davvero dolori.

Il Parma, come detto, giocava per vincere e cercava di spingere appena riconquistava palla, ma era troppo lento per far davvero male e nonostante un paio di situazioni favorevoli non è che nel primo tempo abbia fatto molto di più dell' Udinese.

Le buone nuove per il Parma sono arrivate dalle buone prestazioni di Bruno Alves, fin che ne ha avuto, di Grassi e soprattutto di Inglese, che ad ogni palla toccata faceva vedere al Tardini, sempre nuove e importanti qualità che per l'eleganza e l'efficacia gli valgono il nomignolo di LORD

Il suo gol è una perla stilistica da LORD che possiamo incorniciare come uno dei più bei gol della nuova storia del nuovo Parma. Se il “LORD” (Inglese) continua così, il mio amico Carletto, non potrà che rimangiarsi “i diti” e appena lo rivedrò, gli dirò che avevo ben ragione 40 anni fa a dirgli che di calcio non capiva un emerito cacchio (guardando insieme una partita in Tv, si era rivolto a me dicendomi, ma com'è gramo quel 5 lì! Ecco, quel 5 Ancellotti non l'aveva riconosciuto... ma ero io!).

E si, i “napoletani son stati i migliori! Sepe, che tanto ci aveva messo in apprensione per la sua continuità nel non scendere in campo negli ultimi tre campionati, ha dato sicurezza nelle uscite e ha parato il parabile. Non ha fatto il miracolo di parare il rigore e non ha fatto il miracolo sulla conclusione vincente di Fofana, ma ripeto, ha fatto più che bene il suo.

Grassi, se non avesse fatto la sciocchezza di saltare di mezza schiena sull'avversario, non avrebbe causato il rigore che ha assegnato il WAR e si sarebbe meritato la palma di migliore in campo dopo l'inavvicinabile LORD. Comunque, episodio del rigore a parte, davvero una gran bella sorpresa, perchè ripetersi a certi livelli non è sempre facile. Per certi livelli, intendo alcune belle partite dello scorso anno con la Spal che ho potuto seguire.

Non bene se non male Stulac, che forse ha sofferto la “prima” più del dovuto, ma che comunque ha dimostrato di avere davvero un bel piedino. Basterà questo piedino per giocare in Serie A? Lo sapremo presto.

La difesa non mi è assolutamente piaciuta nel suo complesso, perchè nei singoli, non ha nemmeno troppo demeritato. Sembrerebbe una contraddizione, ma non è così, se si pensa che i pericoli corsi nell'uomo contro uomo son stati davvero pochi; quindi è forse la disposizione che non ha quadrato?
Penso che la difesa debba essere protetta dai centrocampisti per rendere al massimo e ieri sera, non si può dire che questo protezione sia stata eseguita bene.
La dimostrazione, nonostante le parole di D' Aversa, è che l' Udinese è arrivata al tiro spesso e volentieri, e se anche non ha creato troppi pericoli alla porta difesa da Sepe, il solo fatto che abbia tirato sedici volte, ci deve far ragionare.
Dieci tiri fuori e sei in porta, contro i sei in porta e i tre fuori del Parma.

I numeri non sono la panacea nel calcio, ma comunque hanno sempre un significato e credo che se succederà ancora, sarà difficile che troveremo gente dai piedi ruvidi come han molti giocatori dell'Udinese.
Davvero troppo facile per l'Udinese andare al tiro, quindi c'è da sistemare la copertura dei centrocampisti, che come ben sappiamo son solo tre, e come sempre ben sappiamo, non sono neanche dei marcantoni che possono arginare l' arginabile o il dovuto.

L'amalgama è importante nel calcio, e questo, credo possa aver influito, ma visto che la cosa si ripeteva anche nello scorso campionato, meglio che corriamo ai ripari al più presto possibile, poiché se continuiamo su questa falsa riga, dovremo pagare un dazio molto, ma molto importante alla Serie A.

I Cambi di Ingleese e di Grassi, proprio non mi son piaciuti, e se anche il LORD ha chiesto lui la sostituzione, il Mister poteva dirgli “sta lì e gioca”! Meglio un inglese scoppiato contro difensori scoppiati di un Ceravolo insipido. Cerrrrto, ma dirlo dopo è facile e quindi per una volta perdoniamo il Mister.
E Grassi? Dai, non doveva sostituirlo. In pratica era l'unico centrocampista che non la “pista e basta” di tutta la squadra! Stulac soffriva, e pensare che potesse prenderne il posto era sbagliato, come poi si è dimostrato sul campo.

Bhe, speriamo che siano errori di gioventù e che non si ripetano le sostituzioni decise a tavolino il sabato sera come spesso è avvenuto in passato.

Vedere per credere e credere per vedere deve essere l'andazzo; il credere di aver visto, perchè si è deciso di credere al foglietto preparato, non deve essere l'andazzo!  

In complesso il Parma ha fatto una buona partita e che il possesso palla sia stato a favore sia nel primo tempo che nel secondo dell'Udinese, non vuol dire più di tanto. Vero, anche se in casa la cosa un pochino disturba chi vorrebbe una squadra sempre all'attacco.

La partita era nel sacco, e sul 2-0 nessuno avrebbe pensato di doverla tirar fuori da quel sacco. Ma alla fine, nonostante D' Aversa non se ne sia accorto, è andata bene che il Parma non è rimasto con un pugno di mosche in mano.
Sarebbe stato davvero troppo, ma il calcio è fatto di questo, questo e ancora questo; e a volte anche di quello!

I commenti andati in Tv, sui vari canali, hanno parlato di un bel Parma e di un'Udinese che dopo aver raggiunto il pareggio avrebbe potuto anche vincerla. Ecco, magari fateli sentire al Mister questi commenti, perchè “ qui siamo in Serie A” e le castronerie sul “meritavamo di vincere” sempre e comunque, non passano come in B o in C.

Teniamoci dunque stretto il risultato e rimandiamo alle prossime giornate i giudizi generali, perchè come ben sappiamo tra un mesetto non sarà questa la squadra che giocherà. Gli inserimenti dei nuovi e dell'ultima sorpresa che tutti ci attendiamo, cambieranno volto al Parma visto con l' Udinese.  

Un pensiero va anche al Presidente Cinese, che purtroppo anche alla sua Prima in A è mancato. Non fa piacere questo, perchè ieri sera si celebrava la Storia del Nuovo Parma e  non vedere il Presidente seduto in Tribuna  non è usuale per il Parmigiano come non lo sarebbe per nessun colore calcistico.

Va bhe, ce ne faremo una ragione, come ce ne siam fatti una ragione in questo anno e mezzo.
Che dite, verrà a Parma a vedere la Juve? E si è, Ronaldo al tira anca in Cina, ve!


STATISTICHE
PARMA           UDINESE

CRONACA MINUTO PER MINUTO

90+3'
 
Seko Fofana (Udinese) ha commesso un'infrazione e viene ammonito. Gianpaolo Calvarese estrae il giallo.
90'
 
Il quarto uomo segnala 4 minuti di recupero.
90'
 
Samir (Udinese) arriva subito sul rimpallo ma il suo tiro viene fermato.
89'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) mette un traversone in area ma un difensore interviene e libera.
87'
 
Valon Behrami (Udinese) prende parte alla partita rimpiazzando Rodrigo De Paul.
86'
 
Simone Iacoponi (Parma) finisce sul taccuino dopo un brutto contrasto. Cartellino giallo.
85'
 
Come una valanga. Lukasz Teodorczyk (Udinese) è punito per il suo fallo in attacco. Gianpaolo Calvarese ha visto bene l’azione e fischia l’irregolarità. Lukasz Teodorczyk (Udinese) contesta ma l’arbitro non può tornare sui suoi passi.
84'
 
Massimo Gobbi (Parma) abbate il suo avversario e riceve un cartellino giallo dall'arbitro.
83'
 
Il calcio d'angolo battuto da Parma viene tranquillamente inhtercettato dai difensori avversari.
82'
 
Jonathan Biabiany (Parma) mette in area un ottimo pallone ma la difesa avversaria intercetta e spazza. Il pallone termina in out. Parma avrà un calcio d'angolo a disposizione.
80'
 
Julio Velazquez ha deciso di cambiare. Ignacio Pussetto (Udinese) sostituirà Darwin Machis.
80'
 
Il corner, battuto da Rodrigo De Paul (Udinese), viene allontanato di testa da uno dei difensori.
79'
 
E' stato chiamato un cambio. Jonathan Biabiany (Parma) rimpiazzerà Luca Siligardi.
79'
 
Seko Fofana (Udinese) cerca un proprio compagno con un passaggio tagliato all'interno dell'area ma uno dei difensori reagisce alla grande e intercetta il pallone. Palla sulla bandierina. Udinese ha una buona occasione per segnare.
76'
 
Massimo Gobbi (Parma) mette in mezzo il pallone su punizione ma i difensori intervengono e liberano.
74'
 
Pallone che viene allontanato dopo che Kevin Lasagna (Udinese) ha provato a superare un avversario.
73'
 
Un bel traversone liftato trova Kevin Lasagna (Udinese) smarcato che avanza con un tocco eccellente. Kevin Lasagna (Udinese) lascia partire un tiro verso il centro della rete. Una facile parata per il portiere.
70'
 
Il mister ha deciso di togliere Roberto Inglese e di buttare nella mischia Fabio Ceravolo (Parma).
69'
 
Seko Fofana (Udinese) grazie ad uno splendido passaggio si trova un'occasione d'oro. Cambia così il punteggio grazie al suo preciso tiro sul secondo palo.
68'
 
Samir (Udinese) commette un fallo brusco. Gianpaolo Calvarese ferma il gioco e fischia un’infrazione.
66'
 
Sostituzione. Luca Rigoni (Parma) riceve il permesso di entrare da parte dell'arbitro, Alberto Grassi si incammina verso il centro del campo.
65'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) trasforma il rigore spiazzando completamente il portiere.
65'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) proverà a trasformare il rigore assegnato alla sua squadra.
65'
 
Fallo di mano di Bruno Alves (Parma). L'arbitro fischia ed indica il dischetto, grossa occasione per Udinese.
63'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) batte il corner e prova a metterla in mezzo, la difesa avversaria è pronta e spazza bene.
63'
 
Darwin Machis (Udinese) fa partire un cross morbido. La difesa avversaria intercetta ed evita il pericolo. Udinese ha a disposizione un calcio d'angolo. L'arbitro e l'assistente hanno indicato la bandierina.
62'
 
Sostituzione effettuata. Lukasz Teodorczyk (Udinese) ha rimpiazzato Antonin Barak.
62'
 
Seko Fofana (Udinese) salta perfettamente oltre gli avversari e indirizza malamente il suo tiro dal limite dell’area. La palla sfila pochi metri largo oltre il palo destro.
59'
 
Tiro parato ma il rimbalzo finisce sui piedi di Antonino Barilla (Parma) che senza pensarci spara in rete, gol!
58'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) si crea lo spazio per raccogliere un passaggio al limite dell'area e lascia quindi partire il tiro che termina di un soffio sopra la traversa.
57'
 
Kevin Lasagna (Udinese) ha messo a dura prova la pazienza dell'arbitro Gianpaolo Calvarese e finisce sul taccuino per un precedente intervento in netto ritardo.
55'
 
L'arbitro fischia il fallo. Eccesso di foga di Rolando Mandragora (Udinese) che comunque non finisce sul taccuino.
53'
 
Conclusione da dimenticare. Massimo Gobbi (Parma) arriva per primo su un rimbalzo del pallone all'interno dell'area piccola ma il suo tiro termina in curva.
52'
 
Gianpaolo Calvarese fischia fallo nei confronti di Rodrigo De Paul (Udinese) reo di aver atterrato un avversario.
51'
 
Seko Fofana (Udinese) si libera e prova ad impensierire il portiere con un tiro dalla distanza. Gran tiro ma palla fuori di un soffio sulla destra.
49'
 
Kevin Lasagna (Udinese) calcia la palla a mezza altezza, ma la palla viaggia sopra la traversa.
49'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) si incarica di battere questo angolo ma il pallone finisce nel mucchio dei difensori.
49'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) prova a crossare in area ma i difensori avversari intercettano la sfera senza problemi. La palla se ne va fuori dal campo. A Udinese viene assegnato un calcio d’angolo.
48'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) prova a far passare in area il pallone con un rasoterra ma la difesa intercetta.
46'
 
Tutto è pronto per l'inizio del secondo tempo, ci siamo, partiti.
45+1'
 
Non succederà più nulla nel primo tempo di questa partita.
45'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) calcia lungo verso l'area la punizione ma Luigi Sepe intercetta.
43'
 
Gol di Roberto Inglese (Parma)! Roberto Inglese (Parma) imbeccato in area da Antonio Di Gaudio rimane freddo e buca il portiere all'angolino basso di destra. 1:0.
43'
 
Antonino Barilla (Parma) si fa strada a suon di dribbling ma uno dei difensori alla fine riesce a chiudere.
39'
 
Cross preciso verso Alberto Grassi (Parma) che di testa incorna da appena fuori area. Il portiere vola ed evita che il pallone si infili sottola traversa.
39'
 
Fallo in attacco di Darwin Machis (Udinese), Gianpaolo Calvarese fischia senza esitazione.
37'
 
Darwin Machis (Udinese) mette in area un passaggio corto ma Luigi Sepe è reattivo e intercetta la sfera.
36'
 
Antonin Barak (Udinese) scatta verso la porta ma il difensore recupera bene e lo contrasta.
35'
 
L'arbitro mette bocca al fischietto. Roberto Inglese (Parma) ha commesso fallo in attacco.
34'
 
Antonin Barak (Udinese) fallisce una buona occasione. Un cross perfetto in area pesca proprio Antonin Barak (Udinese) che stacca bene di testa ma spedisce alto sopra la traversa.
34'
 
Samir (Udinese) è sanzionato per il suo cattivo intervento. Gianpaolo Calvarese fischia fallo e mette in chiaro che non tollererà più falli simili.
33'
 
Punizione dalla lunga distanza per Udinese, il pallone viene messo in mezzo ma viene ribattuto fuori dal campo.
32'
 
Alberto Grassi (Parma) raccoglie la palla da un calcio d’angolo e scaglia una rapida conclusione dal limite dell’area. Tuttavia, la palla vola alta oltre la traversa.
32'
 
L'aritro indica la bandierina. Sarà corner per Parma.
32'
 
Passaggio filtrante di Antonio Di Gaudio (Parma) che viene però intercettato dalla difesa. Fischio dell'arbitro, Parma ha a disposizione questo calcio d'angolo.
31'
 
Leo Stulac (Parma) calcia in area dalla bandierina ma il pallone viene intercettato.
30'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) sembrava potesse involarsi ma uno dei difensori ha chiuso bene. Il pallone esce e sarà calcio d'angolo. Parma potrà proseguire l'attacco.
30'
 
Seko Fofana (Udinese) dribbla gli avversari e trova un'ottima posizione per tirare. Il suo tentativo da appena fuori area è diretto al centro della porta ma ci vuole ben altro per battere Luigi Sepe.
27'
 
Kevin Lasagna (Udinese) raccoglie un passaggio e si ritrova in una buona posizione per colpire dal limite dell'area, ma il pallone viene bloccato.
26'
 
Fischio di Gianpaolo Calvarese, Darwin Machis (Udinese) viene fermato per il fallo commesso.
22'
 
Roberto Inglese (Parma) parte in solitaria ma non riesce a concludere l'azione, i difensori sono riusciti a fermarlo.
19'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) calcia in area un cross davvero pericoloso ma i suoi compagni non riescono ad avere la meglio sulla difesa.
18'
 
Darwin Machis (Udinese) ci prova con una bella giocata personale, entra in area e preme il grilletto. Il suo tentativo sembrava promettente ma viene bloccato da un difensore. La palla è uscita dal campo. Udinese avrà una possibilità di segnare da calcio d’angolo.
16'
 
Seko Fofana (Udinese) si getta su un calcio d’angolo e lascia partire un tiro veloce dal limite dell’area. Il risultato è molto diverso dalle sue aspettative e la palla sorvola abbondantemente la traversa.
16'
 
Angolo. Rodrigo De Paul (Udinese) è pronto a spedire il pallone in mezzo.
16'
 
Udinese si aggiudica un calcio d'angolo. Rodrigo De Paul (Udinese) calcia il pallone verso l'area ma i difensori sono attenti e spazzano.
14'
 
Luca Siligardi la calcia in area per Antonio Di Gaudio (Parma) che però calcia alle stelle.
13'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) ci prova con una bella giocata personale, entra in area e preme il grilletto. Il suo tentativo sembrava promettente ma viene bloccato da un difensore.
11'
 
Parma ha la possibilità di segnare grazie ad un corner ma uno dei difensori riesce a spazzare.
10'
 
Antonio Di Gaudio (Parma) aggancia un pallone vicino al limite, prende la mira e calcia. Il tiro verso l'angolino basso di destra trova la riposta dell'attento Simone Scuffet. Il pallone termina in out. Parma batterà un calcio d'angolo.
10'
 
Rodrigo De Paul (Udinese) mette in area un passaggio corto ma Luigi Sepe è reattivo e intercetta la sfera.
8'
 
Leo Stulac (Parma) interviene in scivolata, ma l’arbitro Gianpaolo Calvarese fischia il fallo.
6'
 
Roberto Inglese (Parma) è stato colto in fuorigioco, questione davvero di centimetri.
3'
 
Rolando Mandragora (Udinese) prova a segnare colpendo dalla distanza un pallone rimbalzante. Il tiro non è sufficientemente preciso e termina alto sopra la traversa.
Torna ai contenuti | Torna al menu