Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.


SAMPDORIA  PARMA 2-0

LE PAGELLE DI GIULIANO BOTTOLI

    
Sepe 6 mezzo: primo tempo quasi inoperoso, poi un paio di buoni interventi nel secondo; nessuna colpa sulle reti subite

Iacoponi 5: sufficiente fase difensiva nella prima parte, in difficoltà nella seconda, quando i padroni di casa aumentano la velocità delle azioni; si perde Quagliarella sul secondo gol

Gagliolo 5: dalla sua parte Sala e compagni affondano le azioni con continuità specialmente nella ripresa; tante le sue responsabilità nel gol del vantaggio doriano. Dal 75° Ciciretti 6: è l' unico a mettere qualche apprensione alla difesa; sfiora anche una rete.

Scozzarella 5 mezzo: si disimpegna con buone geometrie nella prima parte, ma va in netta difficoltà nella seconda. Dal 81° Stulac s.v.

Bastoni 5 mezzo: buone chiusure su Quagliarella nella prima parte, poi qualche volta perde la posizione nella seconda

Bruno Alves 5 mezzo: come tutta la squadra, va in difficoltà con la velocità delle azioni offensive nel secondo tempo

Siligardi 5 mezzo: parte bene e recupera anche molti palloni, poi si spegne col passare dei mimuti. Dal 67° Ceravolo 5: non è entrato in nessuna azione ).

Inglese 5 mezzo: a differenza di altre partite sono poche le volte che riesce a far salire i compagni; lotta però fino al fischio finale

Barillà 5: non al massimo della condizione fisica, non riesce a ribaltare le azioni

Biabiny 4 mezzo: poco efficace in fase difensiva e in avanti non incide in nessuna azione .

Sampdoria: Audero 6, Sala 7 mezzo, Andersen 6, Tonelli 6 mezzo, Murru 5 mezzo, Praet 6 mezzo, Linetty  6 mezzo, Ekdal 6 mezzo, Ramirez 6 mezzo (dal 81° Saponara s.v.), Caprari 6 mezzo (dal 69° Defrel 6), Quagliarella 7, (dal 89° kowancki s.v.).

Era la partitella del giovedì?
Biabiany? Ecco, lo avevamo detto!
A gioco peggior squadra di A
Per fortuna abbiamo quei due!

Bymanso - Se si vuol parlare di Parma, non c'è commento che tenga, perchè in campo c'è stata solo una squadrae questa, era la Doria.

Abbiamo assistito alla partitella del giovedì di allenamento di una squadra di Serie A, contro una di Dilettanti. Chi le ha viste 'ste partite, o chi vi ha partecipato, sa benissimo cosa intendo e non può che applaudire a questa affermazione.

I numerini delle statistiche sono impietosi ed è inutile dire che non contano, perchè ormai è palese a tutti, che non contano solo quando il risultato li sbugiarda. Il Parma a numeri, è la peggior squadra della Serie A, e confutarlo è un tantino difficile, come è difficile raccontare che la luna è una formaggia (le partite viste dal Mister).

Insomma, la fola del “gioco” è sempre quella e quando da questa fola si toglie anche qualche interprete importante, la fola diventa una frana!
Che Biabiany sia un fantasma e che non si sa che ruolo abbia, lo diciamo ormai da un po', e siam contenti che ora tutti se ne siano accorti.
Il suo impiego in un ruolo che non esiste, è diventato il suo “calvario”, tanto che lo si può assimilare a quello vissuto da Mazzocchi, che da ala è stato fatto impiegato come terzino. Che sia un vizio del Mister?
Dai su, se vuoi difenderti, metti un difensore (Gazzola) e gli dici di attaccare la fascia quando può e non quando vuole. Ricordatevelo gazzola con il Chievo, ha fatto più cross lui in dieci minuti che Biabiany in tre partite e mezzo! Parliamo della sua fisicità e delle sue capacità difensive? Lasema perodr, cle mei!

Va bhe, poi ci sarebbe da dire anche di come vede la partita il mister, ma questo ci farebbe dilungare troppo, perchè dovremmo partire nel racconto, da due anni fa!
I cambi? Vedi sopra!

Tutte accuse trite e ritrite, che ormai hanno rotto anche a me!

E allora passiamo alla difesa. Difesa del Mister intendo!
La Samp, era la squadra più difficile da incontrare in questo momento. Tengono la palla bassa, fanno cross alti solo quando ti prendono d'infilata con l' area poco affollata (secondo gol) e hanno tecnica da vendere dalla tre quarti in su.

Per ottenere un risultato positivo, ci voleva solo quel Kulowic avuto a Milano con l' Inter. Tutto il resto è fuffa!

Detto della Samp e di come h giocato, rimane il fatto dell'attaccarci tenendo la palla bassa, che è diventato, credo ma non lo spero, il segreto di pulcinella, e temo che vedremo altri impostare quel genere di partita. Sperema bhe!

Si speriamo bene e speriamo che i nostri due attaccanti siano sempre in grado di fare qualche gol su azione personale. Il tutti dietro e sperema in la lù, è materia di Mister D' Aversa. Se il calcio di quel tipo, lo si è mollato dagli anni 70, qualche motivo ci sarà pur stato e se fino adesso il Parma è stato una sorpresa su questo non gioco, non è difficle prevedere che d'ora in poi saran cacchi amari.

La classifica è rimasta invariata, se come noi la si è sempre guardata dal basso verso l'alto, e quindi per ora non c'è da temere più di tanto.
Il Parma forse, è superiore solo a Chievo, Bologna e Frosinone, per il resto son tutte un tabù.
Se però parliamo di gioco, allora nemmeno quelle tre ci sono inferiori! Per fortuna o per capacità (e qui rinnovo i complimenti al DS Faggiano) noi abbiam due attaccanti che loro nemmeno si sognano!

Che Dio ce li conservi, perchè altrimenti a sema in tla m......!



CRONACA DELLA PARTITA
STATISTICHE
SAMPDORIA  PARMA  2-0

 

90+3'
 
Luca Pairetto da un'ultima occhiata al cronometro e fischia, la partita finisce qui.
89'
 
C'è stata una sostituzione. Su Dawid Kownacki (Sampdoria), giù Fabio Quagliarella.
88'
 
Karol Linetty (Sampdoria) si vede sventolare il giallo da Luca Pairetto per aver atterrato un avversario.
82'
 
Marco Giampaolo mette dentro forze fresche. Cambio quindi: Gaston Ramirez uscirà e Riccardo Saponara (Sampdoria) prenderà il suo posto.
82'
 
Il cambio è pronto. Leo Stulac (Parma) si unisce all'azione rimpiazzando Matteo Scozzarella.
76'
 
Tempo di un cambio. Amato Ciciretti (Parma) sale e prende il posto di Riccardo Gagliolo.
69'
 
E gol! Fabio Quagliarella (Sampdoria) cambia il punteggio, 2:0. Ha saltato in alto sul cross di Dennis Praet e di testa ha siglato centralmente. Niente da fare per Luigi Sepe.
69'
 
Forze nuove in arrivo con Gregoire Defrel (Sampdoria) pronto ad entrare per Gianluca Caprari.
68'
 
Ecco il cambio. Luca Siligardi ha lasciato il campo e Fabio Ceravolo (Parma) è entrato in sosituzione.
66'
 
Gianluca Caprari (Sampdoria) riceve un bel passaggio filtrante in area che taglia la difesa in due. Il tiro seguente termina in rete centralmente.
61'
 
Matteo Scozzarella (Parma) si vede sventolare davanti il giallo.
46'
 
Rieccoci dopo l'intervallo. I giocatori sono tornati sul terreno di gioco, ancora pochi istanti ed il match ripartirà.
45+2'
 
La partita ha finito il suo primo tempo.
43'
 
L'arbitro dell'incontro Luca Pairetto decide giustamente di ammonire Nicola Murru (Sampdoria) per il contrasto troppo deciso.
40'
 
L'arbitro Luca Pairetto torna sui suoi passi dopo aver consultato il VAR. Nessuna infrazione e quindi niente rigore.
39'
 
Il gioco continua ma i giocatori Sampdoria sbracciano e chiedono il rigore. E attenzione, Luca Pairetto infatti ha interrotto il gioco! Si andrà al VAR!
34'
 
Che occasione da gol! Luca Siligardi (Parma) effettua una buona corsa in area per ricevere un passaggio filtrante e calcia la palla in porta, ma il tiro viene bloccato da un difensore avversario con una sorprendente scivolata.
Torna ai contenuti | Torna al menu