Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio > Bymanso Lega Pro

.

Diamo  i numeri!
A confronto le 14 partite di Apolloni e le 14 di D'Aversa


Bymanso - Prendere i  numeri e metterli a confronto è esercizio che può funzionare in una scienza esatta, quindi con il calcio, 'sti benedetti numeri, non dovrebbero contare nulla.
Ma è proprio così? Com'è non lo sappiamo, o facciamo finta di non saperlo, e però ve li diamo, i numeri!

Parma con Apolloni  25 punti in 14 partite



Parma con D'Aversa  
31 punti in 14 partite



In 14 incontri D' Aversa batte Apolloni 31 a 25!!
Detta così non c'è partita tra le due conduzioni, ma i numeri a volte nascondono segreti che ribaltano il "detta così".
Apolloni dopo 14 partite ha lasciato il Parma a  4 punti dal Venezia, mentre D'Aversa ha ereditato i Crociati con 6 punti di distacco, ed ora, dopo 14, ne ha ben 10, sempre di distacco.

In pratica i due mister hanno ottenuto gli stessi risultati se questi risultati li accostiamo al cammino del Venezia.
Apolloni ne ha persi 4  e D' Aversa ne ha persi 4 anche lui. In mezzo alle quattordici partite di entrambi i mister ci sono i due incontri con Morrone in panchina (un punto del Parma contro i 3 del Venezia) che anche loro, gli incontri, hanno dato il loro contributo sul distacco di dieci punti che ad oggi abbiamo dal Venezia.

L'idea che ci siam fatti non è molto carina nei confronti dei confrontati, poichè, se è vero che abbiamo avuto due Mister, è anche vero che loro hanno avuto a disposizione due squadre alquanto diverse.

D' Aversa ha sicuramente a disposizione una rosa ben più importante rispetto a quella di Apolloni, questo è indubbio, ma è anche indubbio che questa squadra ha subito molti più infortuni di quella di Gigi.

I numerini di cui sopra, Apolloni meno 4, Morrone meno 2, D' Aversa meno 4, ci fanno notare che il trend nei confronti del passo del Venezia, è alquanto deficitario con tutti e tre i mister. Non identico, ma quasi!!

E si, non c'è stata mai partita, se non con il dicembre, gennaio e febbraio di D' Aversa, che aveva riportato il Parma a soli tre punti dal Venezia.
Poi è arrivato marzo, e la congiunzione astrale ha cambiato proprio tutto; Forlì, Mantova e Fano, le tre di marzo, hanno portato nelle casse del Parma solo due punti sui nove a disposizione; e questo ha fatto la differenza.

Apolloni, tanto per la cronaca e solo per quella, in queste tre partite (due in trasferta e una in casa) aveva confezionato ben tre vittorie!

Cosa è successo in questo marzo al Parma di D' Aversa?
Ai più, è venuto in mente il problema preparazione al freddo di gennaio in quel di Collecchio.
Se fosse vero, sarebbe un grave errore da imputare esclusivamente alla Società, ma tanto vero forse non lo è nemmeno, poichè molti infortuni son arrivati a chi Collecchio a gennaio non l'ha nemmeno visto (gli acquisti di fine mercato che sono infortunati o che li son stati).

Le analisi si sprecano e si sprecheranno, ma una cosa è certa, le cose non son poi cambiate molto da Apolloni a D'Aversa.

I due mister non hanno dato un'identità di gioco alle loro squadre che hanno vissuto sui colpi dei singoli sempre e comunque, e chi dice il contrario, mente sapendo di mentire,  perchè i numeri si possono si interpretare, ma è assolutamente altrettanto provato che non si possono cambiare!

Carta canta e numero anche!!



Torna ai contenuti | Torna al menu