Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.

Ternana - Parma 1-1
Le pagelle di Giuliano Bottoli

Frattali 7: due interventi che impediscono il pareggio; sicuro nelle uscite aeree ma niente può sul gol

Mazzocchi 5: sia Favalli che Finotto gli creano qualche problema in fase difensiva e quando si spinge in avanti non incide
Iacoponi 5 mezzo: è costretto a qualche fallo di troppo nella prima mezzora di gioco; va meglio col passare dei minuti.

Scozzarella 6 mezzo: prende per mano il centrocampo e imbastisce buone trame di gioco , quando il mister lo vede affaticato lo sostituisce. Dal 76° Corapi s.v.

Gagliolo 5 mezzo: nei primi minuti Carretta lo costringe al fallo poi commette qualche imprecisione negli appoggi

Lucarelli 6; nel gioco aereo è insuperabile e nel complesso da la solita sicurezza al reparto

Insigne 5 mezzo: non è quello delle ultime gare; si vede poco sia nelle conclusioni che nei fraseggi , la generosità lo porta a qualche buon recupero difensivo .

Munari s.v. Dal 10° Dezi 6: inizia titubante, poi prende coraggio e si propone con buone trame. Buona la fase difensiva

Baraye 5 mezzo: meno brillante del solito; gli chiudono gli spazi e fatica ad inserirsi nel gioco, ma va meglio quando i difensori risentono della stanchezza

Scavone 6 mezzo: nella prima parte il gioco si sviluppa sulla sua fascia e lui contribuisce con buoni fraseggi, poi si mette a disposizione in copertura.

Di Gaudio 6 mezzo, un gol di buona fattura e tante percussioni nella prima parte , nella seconda cala vistosamente. Dal 74° Nocciolini s v.


Un bel Parma per soli 30 minuti! Poi pareggio giusto!
Cambi: D'Aversa non ne azzecca nemmeno mezzo!
Sempre due partite nella Partita; la "colpa" è dei mister avversari?
Il calcio moderno è togliere i migliori? Chiedere a D'Aversa!!

Bymanso – Come sempre il Parma gioca le solite due partite e quindi come si inizia c'è da chiedersi quanto dura la prima e quando comincerà la seconda. Premetto però, che nel complesso ieri il Parma non mi è dispiaciuto, o meglio, non mi è dispiaciuto come altre volte. A parte il gioco di parole, ha sicuramente tenuto il campo meglio di come ci ha abituato.

Il gol è venuto non da azioni o da gioco d'insieme, ma per la caparbietà di Di Gaudio che ha disputato poi una gran partita. Su azione è arrivata solo una conclusione degna di nota (Dezi), per il resto quasi nulla se non il solito insipido possesso palla dei primi trenta minuti. Minuti questi trenta, in cui la Ternana era in balia del Parma che però non ne ha approfittato come si richiede ad una squadra che dimostra tale superiorità, ma questa non è assolutamente una novità. Ci siamo abituati!

Trenta minuti! Trenta minuti ci ha messo l' allenatore della Ternana a rimescolare le carte con un cambio che ha mandato in tilt il Parma. D'Aversa non ci ha capito molto e nell' intervallo non ha preso le contromisure. Quali? Bhe, sappiamo tutti che Dezi e Scozzarella compongono un centrocampo che non filtra e che per questo motivo va spesso in sofferenza.

I risultati dell'ultimo periodo del Parma, sono arrivati quando D' Aversa ha messo in panca Dezi e ha affiancato a Scozzarella giocatori fisici come Munari, Scavone o Barillà e quindi non si è capita la mossa di sostituire dopo dieci minuti l'infortunato Munari con Dezi. Una mossa che ci ha lasciati allibiti, poiché era come ripudiare le convinzioni della formazione titolare mandata in campo pochi minuti prima e figlia delle ultime partite che hanno cambiato il corso dei risultati di questo Parma.

Che abbia pensato D' Aversa non ci è dato a sapere, come non ci è dato a sapere perchè non abbia “parato” la mossa del mister della Ternana almeno nel corso del secondo, quando era palese che si stava soffrendo proprio a centrocampo. L'ingresso di Nocciolini al posto di Di Gaudio, il più in palla dei tre attaccanti, è cosa che non ci poteva stare, ma che D'Aversa ci ha propinato. Se proprio doveva togliere qualcuno, per prestazione doveva togliere Insigne, ma se voleva dare minutaggio a Nocciolini per alzarne le quotazioni in vista di una eventuale cessione a gennaio, poteva togliere Baraye. Mossa quest'ultima che non avrebbe rimescolato completamente gli interpreti dell'attacco crociato. Invece no, le cose semplici non sono per tutti, quindi, dentro Nocciolini a fare l'attaccante centrale e spostamento di Baraye a sinistra (Subbutuo docet).

Corapi al posto di Scozzarella è un'altra mossa che nessuno sinceramente ha capito, perchè è chiaro a tutti che il centrocampista titolare stava disputando anche lui come Di Gaudio, una delle migliori partite di questo campionato.
In pratica su tre cambi, diavolo se ne ha azzeccato mezzo!
Che sia una nuova moda del calcio moderno togliere i migliori? Dopo ieri, la domanda va girata a Mister D' Aversa e speriamo, che chi di dovere, gliela giri mentre assieme si rivedono la partita!

Leggere le partite è condizione imprescindibile da un buon allenatore, e purtroppo D' Aversa non lo ha ancora nelle corde questa prerogativa. Una partita la può “confondere” anche lui, come la può sbagliare un giocatore, ma noi sappiamo bene che ieri non è stato un caso isolato. Ormai, come per i due Parma nella stessa partita, anche a questo ci siamo abituati.

Però, tanto per non farci mancare nulla, non possiamo non chiederci se le due abituali partite del Parma derivano dal fatto che quando gli altri mister cambiano assetto, D'Aversa “ci rimane dentro”.
Gli altri leggono le partite e lui no? Se non crediamo alle coincidenze dobbiamo assolutamente dire che D'aversa le legge come gli altri mister, ma se ci crediamo, alle coincidenze, allora dobbiamo solo affermare che lui no, non le legge nemmeno "un piccolo pochino"!

Ieri aveva solo una mossa da fare dopo il primo cambio della Ternana e dopo i due rischi corsi proprio per quel cambio, riportare il Parma ad essere il Parma che aveva mandato in campo e che tanti risultati ci ha portato in questi ultimi due mesi. Barillà doveva essere inserito al posto di Munari e poi per rimediare a quel non inserimento doveva almeno, lo stesso Barillà, prendere il posto  di Dezi dopo qualche minuto del secondo tempo.
Non lo ha fatto ne durante ne dopo e non ha nemmeno capito cosa sia successo, perchè altrimenti non avrebbe inserito Nocciolini e Corapi, regalando così un bel venti minuti alla Ternana. E si, Corapi e Nocciolini proprio non l'hanno mai vista e forse nemmeno toccata!

L'intervista a fine partita fa parte delle solite disamine sparlate del nostro Mister, che mai e poi mai ammette un minimo di merito agli avversari. Non vede le parate del suo portiere (per tutti il migliore in campo) e quindi a parte non rendergli giustizia, cancella del tutto le occasioni degli avversari.
Ieri è partito bene, dicendo che c'era il rammarico di non aver vinto dopo che i suoi erano passati in vantaggio, ma poi ha finito male, affermando che il Parma meritava di vincere. Finito male e concluso peggio, perchè quell'affermazione in cui dice “ non mi sento di imputare colpe ai miei giocatori” ha fatto pensare che in cuor suo quelle colpe gliele voleva proprio dare.
E no caro Mister, a Terni, se c'è uno che ha avuto delle colpe, quello sei tu, quindi “per piaser, tena so al ma dai zugador”, che anche ieri nonostante te " i' han de al masim!!!

Ps: c'è chi scommette che Nocciolini e Corapi saranno tra i ceduti e che per questo, gli si stia dando minutaggio per ingolosire eventuali richiedenti. Vero o falso? Gennaio è dietro l'angolo e quindi presto sapremo.
Torna ai contenuti | Torna al menu