Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.

Parma - Empoli 1-2
Le pagelle di Giuliano Bottoli

Frattali 5: una discreta parata , ma sempre in difficoltà nei tiri da fuori , e in più, questa sera indeciso nelle uscite alte .
 
Iacoponi 5: in difficoltà nel uno contro uno; impreciso negli appoggi , in avanti una sola volta si guadagna una punizione e niente altro.

Scaglia 4: la fase difensiva sicuramente non è il suo forte , impreciso sia negli appoggi che nei traversoni per gli attaccanti

Scozzarella 5: cerca di dare ordine al gioco senza grande profitto e quando i compagni lo costringono a tenere palla viene sovrastato fisicamente e perde palloni molto interessanti per gli avversari .

Sierralta 4 mezzo: non riesce mai ad anticipare il suo avversario e a volte è costretto al fallo ; in due occasioni si perde Simic che segnerà un gol e ne sbaglia un altro, fuori di poco .

Lucarelli 6: la sufficienza per averci dato dato l' illusione di poter portare a casa un pareggio immeritato; ma poi tanti appoggi imprecisi e tante difficoltà nelle chiusure difensive. Dal 60° Di Cesare 5 mezzo: qualche buona chiusura , ma entra nel momento in cui la squadra sembra sfiduciata dopo aver fallito il rigore del possibile pareggio.

Silgardi 4 mezzo: non entra mai in partita e i pochi palloni che tocca non creano niente di buono. Dal 60° Calaiò 5: non incide nella partita

Munari 4 mezzo: con centrocampisti veloci nella impostazione e nei fraseggi viene sovrastato in tutti i modi

Nocciolini 4: la più brutta partita di questo campionato; forse è quello che risente di più del salto di categoria , e fallisce pure il rigore del pareggio. Dal 77° Baraye SV

Dezi 5: non riesce nel recupero di palloni , ed in avanti nessuna azione degna di nota

Di Gaudio 6 mezzo: al debutto dal primo minuto riesce con continuità a saltare l' avversario mettendo in perenne difficoltà tutta la difesa;  si conquista il calcio di rigore del possibile pareggio , e logicamente va in difficoltà nei minuti finali.

Commento Bymanso
D' Aversa un uomo solo? No, è un uomo isolato!
Esonero: Le battute finali son arrivate ieri sera
Subbuteo: cambia modulo, no cambia tutti i giocatori!
Il Toto Allenatori; Guidolin andrà bene o ....?

Bymanso - Non molto da dire che non si sia già detto, ma visto che mi tocca, cercherò di non essere ripetitivo. Cosa per altro non semplice, visto che questo Mister ormai ha più bisogno di ascoltarsi che di farsi ascoltare.

La partita che ha visto, è la solita che usa quel meccanismo infernale che tira l'acqua al suo mulino

D'Aversa ci racconta che il suo Parma è stato condannato dagli episodi, ma guarda e racconta solo quelli della sua squadra ignorando del tutto quelli dell'avversario.

Attaccarsi al rigore sbagliato, quando nel primo tempo il Parma è stato ridicolizzato sia in difesa che a centrocampo, è fare un'analisi che può essere venduta solo a quei tre gatti che l' hanno ascoltata alla Radio e a quegli altri tre che non l'hanno proprio vista la partita!

Il Mister è il problema, e ormai tutti lo hanno capito, giocatori compresi!

La formazione e la tattica: abbiamo già detto in tutte le salse che questo allenatore non pensa mai di mettere i giocatori in condizione di rendere al meglio e ieri sera ha dimostrato per l'ennesima volta, che è in uno stato di totale confusione.

Rinnegare le prime cinque partite ufficiali stravolgendo i titolari, è un segnale importante, che ci fa capire che ora il Mister non è più “un uomo solo” come lo avevamo definito dopo Perugia, ora è “un uomo isolato” (immagino la faccia di Faggiano quando ha visto la formazione!!!) (secon mi, al mister l'ha ris'cè la vita!!!)

Pensate un po', ha avuto il coraggio di dire che sapeva della forza dell'Empoli nelle ripartenze!!

Ma da bo?

Ha preparato la partita sapendo che quelli sono fortissimi negli spazi e poi ha mandato in campo una squadra senza incontristi di ruolo e al la laseda verta cme na porta in sbanda?

E si, da bo!

Il Parma che attacca sulle fasce intasate di uomini e l'Empoli che appena ruba palla imbecca uno dei suoi centrocampisti che indisturbato percorre SEMPRE almeno 50 metri palla al piede per poi darla ad uno dei tre attaccanti, che non stanno uno a 30 metri dall'altro come succede sempre a noi, ma si incrociano e si cercano con palloni rasoterra e precisi. Fiiii che bel!!!

Ripeto, una lezione di calcio e di tattica quella del primo tempo, che ha messo a nudo tutte le lacune di D'Aversa, nel prima , nel durante e nel dopo!

Prima: vedi le righe sopra quando parlo di preparazione della partita!

Durante: nessun intervento per cercare di arginare le scorribande dell'Empoli nella metà campo del Parma. Attaccare a testa bassa come ha fatto il Parma, nel calcio, porta sempre a vedere quello che si è visto al Tardini ieri sera. Il Mister doveva intervenire fermando un paio di uomini sempre e comunque, ma non lo fatto esponedoli consegguentemente ad una figuraccia indecente. Se si finiva sotto 3 o 4 a zero il primo tempo, nessuno avrebbe detto niente! Chi non ammette di averlo pensato ed era al Tardini, imbroglia sapendo di imbrogliare.

Dopo: La solita manfrina per difendere il suo operato e per nascondere la sua incapacità nel comprendere il perchè del risultato di una partita. Ieri si è dichiarato soddisfatto, e come abbiamo detto, ha parlato di condanna da parte degli episodi. Ormai pensiamo che anche lui abbia capito che se sabato sarà al suo posto in panchina, lo deve solo al fatto che abbiamo giocato di martedì. Ma a meno di miracoli e di ritorno della fortuna (meglio un allenatore fortunato di uno bravo), il suo capitolo con il Parma è del tutto chiuso. La prima sconfitta dopo un pareggio, gli costerà il posto. Questo è poco ma sicuro, perchè ormai, è davvero un uomo isolato da tutto l'ambiente Parma!
Dopo tre sconfitte consecutive, era d'obbligo, se credevano ancora in lui, la presenza al suo fianco della Società (ricordate lo scorso campionato, quante uscite dovette fare il povero Marco Ferrari per mettere pezze all'operato, prima di Apolloni e poi dello stesso D'Aversa?), ma come succede ormai in ogni dove, la presenza in generale della Società stessa, è tanto impalpabile quanto tanto insensibile. E con D'Aversa se è possibile lo è ancor di più! Zero al quoto!

Questa è una squadra che deve fare meno la sborona, ha giocatori che nel complesso non sono all'altezza dei migliori della Serie B. Ha si degli uomini che hanno colpi, ma è risaputo che alla lunga, i colpi non bastano per giocare Calcio con C maiuscola in un campionato serio e difficile come la Serie B. In Lega Pro, son bastati 'sti colpi nei play off perchè le squadre erano tutte decotte, ma ora, come è successo nel campionato scorso (il Parma di D'Aversa fu una grandissima delusione) non bastano e quindi con i soli colpi, si affonda di fronte alla corsa, alla tattica e alla continuità.

Il 4 3 3 di D'Aversa è un insulto al gioco del calcio, lo dicevo tanto tempo fa, e adesso per fortuna lo  pensano in tanti anche in Società (quella poca che c'è).

La tattica che usano i nostri avversari è la stessa ormai da gennaio dello scorso anno, ci aspettano intasando l'area e poi appena ne hanno l'occasione (5/6 volte a tempo) ci colpiscono con le ripartenze. Difendersi dal Parma di D'Aversa, non è poi tanto difficile, perchè in Serie B tutti hanno due centrali forti di testa e un portiere che fa sue tutte palle che arrivano dalla tre quarti.  

Tutti son stati strabiliati dal gol di Caputo, e tutti si son messi a dire “ce lo avessimo avuto noi”!
Ecco, come se non bastassero dieci mesi, che dobbiamo riparlare del gioco (sigh) di D'Aversa!

Caputo sistemato in mezzo all'area sovrastato dai due centrali e dal portiere che esce, non toccherebbe palla nel Parma, come non l' hanno mai toccata nessun nostro centravanti.

Provate a vedere chi fa gol di testa sui calci piazzati e vi accorgerete che al 90% la buttano dentro i difensori.
E si, ma non ci sono solo i calci piazzati!
E no, per il Parma ci sono solo quelli; le difese avversarie (se non si appisolano) ti mandano sempre a fare cross con la copertura del difensore e al massimo ottieni calci d'angolo.

Avete notato quanti ne batte il Parma nei confronti dei nostri avversari?
Direi che forse abbiamo il record in Serie B!

Direi che D'Aversa deve aver giocato da piccolo a porta romana, dove il regolamento univoco nel mondo intero recitava così: “Ogni tre angoli un rigore!”.

Inutile insistere con la descrizione delle cose che non vanno, tanto ormai i giochi son fatti, quindi non ci rimane altro che aspettare l'evento dell'Esonero.

Ormai è chiaro che il Mister non ha alcuna intenzione di far giocare il Parma per le qualità e le deficienze dei suoi giocatori.

Il Mister vuol continuare a giocare con la teoria, con i numerini e con gli omini del subbuteo.

Dopo la figuraccia di Perugia, cambiare modulo? Mai, piuttosto cambio tutti i giocatori!

Detto e fatto!

E se non ha cambiato modulo ieri, che sapeva la partita decisiva per le sue sorti, non cambierà proprio più.

E per chi non ha visto il Venezia, vi informo che gioca allo stesso modo dell'Empoli. Ti fanno salire, stanno in nove dietro la linea della palla e ripartono ai duemila allora.

D' Aversa una cosa comunque l' ha capita del suo assurdo gioco: se appunto gioco per fare tanti cross, devo avere un centravanti fisico e non tecnico. Ecco spiegata la sostituzione di Calaiò (che comunque le sempor al pu' bo!) con Nocciolini.

Domanda a tutti voi: ma se hai Nocciolini come unico centravanti fisico, giochi con i cross o ti ingegni per far in modo di andare al tiro in altra maniera, visto che Nocciolini non la prende mai? Immagino le prove sul campo di D'Aversa con l' 11 contro il solo portiere: gnaca un gol a pagherol!!

Dai su, adesa  a .. a .. a basta!

Il Toto allenatori: Guidolin lo vorremmo tutti, ma con questa squadra, credo sarebbe meglio uno che al gioco preferisca la cattiveria e i punti. Per trasmetterla sta cattiveria agonistica, ci  vuole uno cattivo e con le palle che han rotolato per anni sui campi della Serie B!

Certo è, che chiunque arrivi, statene certi che presto arriva, non può essere un altro di questi teorici del calcio, cresciuti leggendo i moduli della Gazzetta dello Sport. Le scommesse lasciamole agli altri!

Dopo Apolloni e D' Aversa, voglio uno che non abbia mai giocato a Subbuteo!

E' chiedere troppo?

Ps: Bottoli ha dato 6 e mezzo a Di Gaudo, ma secondo me merita un bel 8! Ha trasformato ogni pallone ricevuto in un pericolo per l' Empoli, in più si è andato a conquistare furbescamente anche un rigore. Per un esterno, credo che abbia fatto la partita perfetta. Mi piacerebbe vederlo negli spazi, cosa sa combinare. Ma non ci sarà molto da aspettare, perchè è chiaro che D'Aversa ormai sembra abbia terminato il bonus del “meglio un allenatore fortunato di uno bravo”. Niente bonus, niente panca!

Foto manso: as veda ca no miga digerì  al zogh ed D'Aversa?

Torna ai contenuti | Torna al menu