Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagelle e commento

.

Venezia - Parma 0-1
Le pagelle di Giuliano Bottoli

Frattali  6: giornata tranquilla, non è mai dovuto intervenire in situazioni pericolose; due interventi di normale amministrazione .

Iacoponi 6:  si limita a difendere con sicurezza; nei minuti finali si spinge in avanti in aiuto agli attaccanti ma senza profitto.

Germoni 5: esordio con qualche sbavatura , gli avversari di turno lo hanno messo spesso in difficoltà; impreciso quando si spinge in avanti .

Scozzarella 6: più preciso e sicuro delle ultime apparizioni; qualche buon fraseggio e il calcio d' angolo che porterà al gol. Dal 90° Barillà s.v.

Di Cesare 7: un pilastro della difesa , anticipi e chiusure fatti con tempismo e velocità. Un gol  di buona fattura per primi tre punti in trasferta .

Lucarelli 5 mezzo: buona fase difensiva con qualche sbavatura negli appoggi in avanti.

Baraye 5: nel primo tempo non pervenuto; meglio quando viene spostato sulla fascia sinistra- Ci si aspetta molto di più .

Dezi 5: in difficoltà nella fase difensiva e qualche errore di troppo negli appoggi. Dal 70° Munari 5 mezzo: aiuta la difesa nel momento di maggior pressione degli avversari, ma si vede poco

Calaiò 5 mezzo: gioca in appoggio ai compagni senza tanto profitto e nessuna conclusione  è da segnalare.

Scavone 5 mezzo: in avanti si vede poco , meglio nelle chiusure difensive .

Di Gaudio 5 mezzo: ha subito l'attenzione particolare dei difensori, nessuna conclusione  pericolosa. Dal 80° Mazzocchi 6: buon esodio in campionato con buoni spunti in velocità; sicuro nella fase difensiva.


D'Aversa boccia la campagna acquisti?
Saltati gli schemini da subbuteo siam diventati pericolosi
La Società latita, ma c'è chi ne fa le veci!
D' Aversa un uomo solo? No! E' tornato Kulowic
WEB: lo usano, ma lo odiano perchè non possono comprarlo come.....

Bymanso – Che si può dire di più delle cose che abbiam detto in questi dieci mesi su D'Aversa? Nulla! Ieri abbiamo reso omaggio al calcio, che è l'unico sport al mondo in cui si può vincere senza tirare mai in porta. Una noia assurda sia per la tattica del Venezia, che come si sapeva gioca con nove a volte dieci giocatori dietro la linea della palla, e il Parma che fa i passaggini laterali mantenendo la “proprietà” della palla fin che glie lo lasciano fare.
E si, perchè le quattro o cinque incursioni del Venezia nel primo tempo, mica possiamo dimenticarcele.
Un film già visto in tutte le sei partite fin qui giocate ma con l'aggravante, che in questa proprio non si è mai tirato in porta.
Nelle altre, qualche pseudo tiro lo abbiam anche fatto, ma a Venezia c'è stato davvero il più assoluto   nulla. Il nulla può essere assoluto? Prima di ieri pomeriggio avrei detto che non avrei mai scritto una fregnaccia del genere, ma adesso rivedendo la partita per la seconda volta, mi sono davvero ricreduto: Il nulla assoluto esiste. Eccome se esiste! Vero Mister?

Ci sono un paio di cose che come al solito in pochi hanno notato e di cui voglio parlare.

La prima – Incredibile ma vero, ieri il Parma è andato in campo con quasi tutti i giocatori della Lega Pro. Il mercato tanto osannato dai media filogovernativi quest'anno, le stè bociè!! E si, Bocciato in pieno.

Se ragionassi con la testa di chi caccia i soldi, mi verrebbe qualche cosa da dire, visto che secondo l'Allenatore è stato uno sforzo inutile (soldi buttati via)

Se ragionassi con la testa di Faggiano, mi incazzerei come una bestia perchè questa bocciatura, non è altro che una bocciatura quasi completa del suo lavoro. Prima li ha fatti giocare i nuovi, poi dopo le sconfitte li ha tolti! To là, sarà colpa meia!

Se ragiono con la mia testa, mi dico: Ma è proprio vero che son scarsi? Bhe se è vero, potevano spenderli meglio e magari in prospettiva! Come sono, lo sapremo con il tempo, o con il sostituto di D' Aversa. Da questo non si sgarra!

Boh, ci vogliono raccontare di "tutti titolari", ma anche questa è una fregnaccia che non esiste e che nello spogliatoio prima o poi la si paga.
Le gerarchie nei ruoli e nelle maglie da titolare, son cose vecchie come il cucco e sono rispettate da quasi tutti da sempre. Le certezze nel calcio sono come il pane con il salame. Un paio di fette senza pane vanno giù anche bene, ma se ne vuoi mangiare uno intero, col cazzo che non lo “condisci” con 'na bela mica ed pa'!

La seconda - Il Parma di Venezia, per una bella ora, non ha mai infilato nell'immaginario collettivo il senso della pericolosità.
Primo tempo da far vedere ai ragazzini “ Come non si deve giocare a calcio”; e Secondo che fino a dieci minuti dalla fine, nonostante il casuale vantaggio, non ci ha detto nulla di più, anche se c'è da dire che almeno è diventata una partita di pallone (nei primi 45' neanche un fallo!!!). Brutta ma comunque partita.  
Poi i dieci minuti finali, in cui son saltati gli schemi. E bhe cari miei, si è visto che il Parma negli spazi qualche cosa la può dire. Vuoi mai vedere che forse non son brocchi come qualcuno vuol farci credere?
Vuoi mai vedere che liberi dagli schemini del Subbuteo, anche noi abbiamo corsa, velocità e soprattutto pericolosità?

Il Calcio è fatto di tempi e spazi, se stringi gli spazi come fa la manovra insipidamente avvolgente del Parma, devi per forza restringere i tempi dalla giocata, e, o sei il Barcellona, o fai la figura del Parma di D' Aversa che attacca in massa sulle fasce e poi lascia giocare gli altri nelle praterie che immancabilmente si creano nella nostra metà campo. Neanche su questo non ci piove e ieri ne abbiamo avuto l' ennesima lampante dimostrazione !

Il Mister nonostante la vittoria di ieri, è rimasto in badarella e ci starà per tutto il tempo che manca all'esonero.
Nel commento di domenica scorsa avevo detto, che è stato fortunato perchè si giocava di martedì, e che avrebbe forse prolungato l'agonia tornado da Venezia con un risultato positivo.
Avevo quindi concluso dicendo che comunque, al prossimo pareggio seguito da una sconfitta, lo avrebbero esonerato.

Il feeling con la tifoseria del Parma non c'è mai stato e se in tanti (non noi) gli hanno perdonato il pessimo girone di ritorno di Lega Pro con una squadra da Serie B (come si è ben visto ieri) per merito della fortunosa vittoria dei Play off (fu lui stesso a parlare di fortuna dopo la semifinale con il Pordenone), ora son tantissimi gli appassionati che lo vorrebbero all'uscio.

E si, però D'Aversa, che avevamo descritto come “un uomo solo” ci ha voluto smentire e per dimostrarla, la smentita, si è presentato a Venezia con il suo mitico amico Kulowic!
Averghni di amigh axi!

La Società in questo momento sembra latitare e questa impressione non è un gran bel segnale e ne han preso il posto i media filogovernativi; ma loro non bastano per sedare le opinioni "contro" del mondo del web. Loro fanno casa a se!

La Gazzetta e TV Parma se la son potuti “comprare” e sappiamo tutti cosa possono e cosa non possono dire, ma col web gli è sorto il problema. E che problema!!

Lo odiano, e però lo usano! Risultato? No comment!
Perchè se comment, agh nin vena na gamba!!!   

Sempre e solo, uno vale uno; ma lor i fan fadiga a capirol!!
Set co gvol a compreria tut, vo a vo? Etor che Gazzetta di Parma!!!


Torna ai contenuti | Torna al menu