Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio > Bymanso Lega Pro > Pagelle-Commento Lega Pro


Forlì - Parma 3-5
Nonaa di campionato

Le pagelle di Giuliano Bottoli


Zommers 6: ha alternato buoni interventi , ad alcune indecisioni.
Coly 5 mezzo: primo tempo in confusione meglio nella ripresa .
Canini 4 mezzo: impacciato come tutta la squadra; lento e chiude in ritardo sull' avverario di turno. Leggermente meglio nella ripresa quando nessuno si è fatto vedere dalle sue parti. 85° Benassi S.V.  
Lucarelli 5: impreciso negli appoggi e in ritardo sulle chiusure; nella ripresa suona la carica a tutti i compagni . 
Garufo 5: in fase difensiva viene saltato con frequenza. Troppi cross dalla trequarti che non creano pericolo; unica nota positiva la palla a Guazzo per il gol del 2 a 1 .
Baraye 7: spina nel fianco ai difensori del Forlì. Segna il gol del vantaggio , offre palloni invitanti per i compagni. Speriamo abbia la possibilità di ripetersi! 85° Simonetti S.V.
Corapi 5 mezzo: tanto movimento, qualche appoggio sbaglito per la frenesia di fare bene. Si vede che sta migliorando la sua condizione fisica .
Scavone 7: l' unico nel primo a tempo a cercare di dare ordine alla squadra; segna un bel gol e lotta fino alla fine per portare a casa la vittoria . 
Nunzella 5: cerca di spingere, ma non si rende mai pericoloso; in difesa è sempre saltato.
Calaiò 5 mezzo: mai pericoloso nella prima parte , meglio nella seconda quando tutta la squadra lo serve con più continuità e precisione. Segna su rigore spiazzando il portiere .
Guazzo 5 mezzo: lotta con ferocia su tutti i palloni che gli servono. Fallisce una buona occasione , e ha il merito di segnare un gol importantissimo. 58° Evacuo 6: efficace nel gioco aereo si fa sentire nei contrasti e segna il gol del 3 a 3.


Il Commento
Forlì, una Berretti scarsa scarsa
Parma inguardabile - Classifica guardabilissima
Chiedano scusa e tutto si sistema!

Bymanso - Pover gat, anca ier sira a l'ema plè viv!! O i gan un sac ed gat, o col gat lì al ga dabo set viti.. anzi, set peeli! Sperema chin fnison miga, sti gat, se no, fnisa anca i pont!!
Un Parma inguardabile in fase difensiva e con un centrocampo che se preso di infilata va costantemente per nespole porta a casa tre punti decisivi per la classifica ma soprattutto per la Società!  
L'attacco ha risposto da par suo; anche perchè volevo ben vedere. Il Forlì è una squadra Berretti rinforzata da due o tre "riserve di categoria" e sarebbe già strano, se ai due punti fin qui ottenuti ne aggiungesse altri  cinque ad andare alla fine del campionato. Con 'sti 4 dell'apocalisse o dell' Ave Maria o dell'armata Brancaleone che dir si volglia, c'è poco da discutere di calcio. Verrebbe voglia di chiedere ai quattro moschettieri che usano il moschetto contro i tifosi (siamo isterici), come mai han tenuto giù Melandri, che oltre ad essere romagnolo è stato anche un ex di gran peso del Forlì. Chi ha giocato, anche solo a sinalcoli, sa cosa da un giocatore quando affronta la sua ex squadra. Una Squadra in cui ha fatto benissimo e dove i tifosi lo rimpiangono ad ogni partita, senza dover bere nemmeno un goccio di Sangiovese. Anzi, magari lo bevono dopo averlo rimpianto, ma solo per dimenticare i tanti gol che ha fatto con la loro maglia in Lega Pro. Si potrebbe chiedere al trio Tanzi-ano + 1, come mai han fatto stare a sedere in panchina l'unico incontrista e recupera palloni del centrocampo? E agganciandoci a questo, potremmo anche chiedere al Poker D'assi (ma quanti nomi hanno?) se han visto che senza Giorgino, gli avversari trovano praterie libere in cui divertirsi con la palla a terra; e questo, mentre i nostri crociati son tutti fermi sul lungo linea a chiedersi come mai ci son tre senza croce liberi intorno alla palla! Si potrebbe chiedere inoltre, come mai è stata costruita una squadra senza terzini di ruolo? Dove per ruolo si intende che almeno una volta su due non si facciano saltare! Gli si potrebbe richiedere se finalmente si son accorti, che i giocatori con corsa e dribbling alla Baraye (e alla Melandri) sono importanti per questo Parma come l'acqua per per il mare? Tante domande che resteranno nella nostra canna, perchè tanto si sa come gira sulla giostra giornalistica di cui si è contornato il Parma Calcio. Altro che tifosi isterici! Altro che palazzo di cristallo!! Palazzo di cristallo? Fora i cont!!! Se sta be! Siamo o non siamo il Parma? E si, se la memoria non ci inganna, purtroppo lo siamo; quindi i conti, vedi contratti dei giocatori e stipendi degli "impiegati", gruppo dei quattro compreso, non li sapremo mai. Palazzo di cristallo o di vetro, come lo chiama il presidente secondo le volte, costruito con una pellicola che se sei dentro  ti fa vedere quello che succede fuori, ma che è impossibile da "passare" da chi rivolge lo sguardo dall'esterno all'interno. Da dentro si, da fuori no! Fisci, con cla pelicola lì, sempor piaseda davanti al fnestri, a son bo anca mi ed fer al fenomen !!!! Detto questo, vi giuriamo che d'ora in poi, reagiremo sia su questo sito, che in conferenza stampa, ad affermazioni senza senso come quelle sbandierate dal presidente in questo anno e quasi mezzo.. Adesa a .. a... ..a   abasta!!!  Torniamo al Parma e "ala partita cle mei": una squadra che ieri sera ci ha dimostrato che è tutto, tranne che un' amalgama di giocatori. Contro il Feralpi, il mister e i suoi tre anfitrioni ci hanno propinato la balla della "mancata prestazione" (colpa esclusiva ai giocatori). Una balla che voleva nascondere la fallimentare campagna acquisti, la direzione tecnica, e forse anche la preparazione.  Ieri sera purtroppo, e sottolineo purtroppo, si è visto, come si era visto in altre occasioni, che il Parma tira fuori i coglioni solo quando va sotto. In pratica non c'è squadra, ma c'è lo spirito vincente di molti interpreti che non ci stanno a perdere! Un mister ed uno staff tecnico che non riescono a porvi rimedio, dimostrano  tutta la loro incapacità nel gestire il gruppo, nel gestire le persone, nel gestire le situazioni, e nel gestire la partita, oltre che nel prepararla. Sabato prossimo arriva al Tardini il derelitto Mantova, altra squadra in crisi di soldi e quindi per ovvie ragioni, in crisi di tutto quello che serve per poter lottare per una agevole salvezza. Ieri ha preso quattro gol in casa dal Bassano e quindi verrà al Tardini prevedendo di prenderne almeno altrettanti. Una manna per la triade + 1 e una manna per noi tifosi, che dopo ogni partita guardiamo e studiamo la classifica  e il calendario facendo mini tabelle sugli avversari. Una vittima sacrificale il Mantova, che servirà a riporre l'ascia di guerra tra tifosi e staff stecnico? Bhe in settimana cercheranno di ricomporre, questo è certo. Tutto ci faranno bere o cercheranno di farci bere, ma che non provino a dire: "visto che avevamo ragione?" E no, quello non possono proprio dirlo, perchè purtroppo per loro abbiamo davvero visto!! Ma di, i saran miga ste lor a boicoter TV Perma quando han visto come buttava?  Rido!! Se fossero persone non interessate ad altro e solo amanti del Parma Calcio come si professano da sempre, potrebbero davvero ricomporre l' intera questione. Però per questo ci vogliono le palle!! Basterebbero quattro o cinque parole: " abbiamo fatto davvero schifo, e ci scusiamo per questo, come ci scusiamo soprattutto per la conferenza stampa di giovedì scorso; però a Forlì abbiamo alla fine vinto, e questo per adesso è la cosa importante perchè ci può portare, se remiamo tutti assieme e nella stessa direzione, a quei traguardi che vi avevamo promesso". A Parma, ai tifosi, alla città, e ai parmigiani in generale, queste parole suonerebbero ben diverse, da quelle con cui son andati dall'attacco i "quattro artisti del ricatto" nella conferenza stampa che ha sancito la rottura del giocattolo crociato. Questi, vengon da fuori e non sanno forse, che i parmigiani e soprattutto i tifosi del Parma, sanno perdonare come pochi. E allora che qualcuno li avverta! Chiedano scusa, versino la lacrimuccia e ricominciamo tutti insieme la storia finita. Dove per finita si intende la fine di questo campionato. I parmigiani perdonano, ma non dimenticano, e storicamente, mai nessuno è riuscito a prenderli per il colletto senza che loro volessero (gli unici in Italia che han fatto le barricate per difendere Parma dai fascisti, quando tutti eran fascisti!!). Capita l'antifona Presidente? Capita l'antifona Proprietà? Comodo non presentarsi e lasciar fare ai quattro partigiani (tengono solo per loro), che con il loro comportamento hanno rischiato (speriamo che non ci siano ancora riusciti), di mandar tutto in malora quello costruito dopo il secondo epocale fallimento. Troppo comodo perchè domani non se ne debba risponderne. O credevate proprietà, che bastasse il titolo della Gazzetta "è scoppiata la pace" per mettere a tacere  il popolo del web? Popolo che poi è lo stesso che fa gli abbonamenti e che inonda di click certi articoli come i nostri! Scoppiata la pace? Strano giornale il vostro; martedì trasudava di delusione e condiva il tutto con  domande scomode su certe situazioni tecno-tattiche che mettevano in discussione le scelte del mister. Poi, dopo la conferenza stampa, sempre la Gazza, sembrava la Perma voladora, che però,  invece di trasportare acqua trasportava saliva. Da chi è partito l'ordine di questo cambiamento di linea? O, come si dice, è vero che ci son in Gazzetta due correnti di pensiero? Una che "pensa" come Pietro Barilla e una che "pensa" come Marco Ferrari? La risposta cara Proprietà, potremmo abbuonarvela, ma solo se, voi nostri prodi, "a fi un bel gest": conferenza stampa, con present  Fereri e Barila e i 4 dello staff stecnico (uffa..mi scappa sempre o quasi, una esse di troppo), che chiedono scusa per le maleparole con cui han apostrofato  la tifoseria e in amplio riflesso anche la città. Dopa, as va tut insema a magner un bel piat d' anolé. L'anolino o galleggiante, è si il Sacro Graal della parmigianità, ma  è anche il nostro calumet della pace. Davanti ad un bel piatto di galleggianti, non c'è parmigiano che non perdoni, specialmente sien bo bom be! Prima le scuse, però!

Ps: E poi, da buon animalista, aghnò anca a basta con chi sti pover gat da pler viv!     


RISULTATI - CLASSIFICA


Torna ai contenuti | Torna al menu